Consulenza psicologica

foto di consulenza psicologica La consulenza psicologica è un campo professionale relativamente nuovo di pratica psicologica, che è un tipo di assistenza psicologica. Questa tendenza ha origine dalla psicoterapia e si rivolge a un individuo clinicamente sano che non può superare indipendentemente le difficoltà quotidiane. In altre parole, il compito chiave di questa metodologia consiste nell'aiutare le persone a trovare una via d'uscita dalle attuali circostanze problematiche in cui non possono vincere senza aiuto esterno, realizzando e modificando modelli comportamentali inefficaci per prendere decisioni significative, risolvere le attuali difficoltà di vita, raggiungere i propri obiettivi. . Nell'area target, i compiti di counseling psicologico sono suddivisi in un impatto correttivo e compiti finalizzati al raggiungimento della crescita personale, dell'auto-sviluppo e del successo nella vita di un cliente.

Nozioni di base di consulenza psicologica

La consulenza è un insieme di attività volte ad aiutare il soggetto a risolvere problemi quotidiani e prendere decisioni fatali, per esempio, riguardanti la famiglia e il matrimonio, la crescita professionale, l' auto-miglioramento , l'efficacia dell'interazione interpersonale.

Lo scopo di questo metodo di supporto psicologico è aiutare le persone a capire cosa sta accadendo nel loro percorso di vita e raggiungere il loro obiettivo, basato su una scelta consapevole nella risoluzione dei problemi emotivi e delle difficoltà interpersonali.

Tutte le definizioni di consulenza psicologica sono simili e comprendono diverse posizioni importanti.

La consulenza psicologica contribuisce a:

- scelta consapevole della persona di agire secondo la propria discrezione;

- apprendimento di nuovi comportamenti;

- sviluppo personale.

Il nucleo di questo metodo è considerato la "interazione consultiva" che si verifica tra lo specialista e il soggetto. L'enfasi è sulla responsabilità dell'individuo, in altre parole, il counseling riconosce che una persona indipendente e responsabile è in grado di fare e decidere in determinate condizioni, e il compito del consulente è creare condizioni che incoraggino il comportamento volontario dell'individuo.

Gli obiettivi della consulenza psicologica sono presi in prestito da vari concetti psicoterapeutici. Ad esempio, i seguaci della direzione psicoanalitica, il compito del counseling, vedono nella trasformazione in immagini coscienti represse in informazioni inconsce, aiutando il cliente a ricreare le prime esperienze e analizzare i conflitti repressi, ripristinando la personalità di base.

Non è facile predeterminare gli obiettivi della consulenza psicologica, poiché l'obiettivo dipende dalle esigenze del cliente e dall'orientamento teorico del consulente stesso. I seguenti sono alcuni dei compiti universali di counseling che vengono citati dai professionisti di varie scuole:

- promuovere la trasformazione delle reazioni comportamentali per una vita più produttiva del cliente, aumentare il livello di soddisfazione della vita, anche in presenza di alcuni vincoli sociali essenziali;

- sviluppare la capacità di superare le difficoltà nel corso degli scontri con nuove circostanze e condizioni quotidiane;

- assicurare l'effettiva adozione di decisioni importanti;

- sviluppare la capacità di stabilire contatti e mantenere relazioni interpersonali;

- facilitare la crescita del potenziale personale e dell'auto-realizzazione .

Gli approcci di counseling psicologico sono caratterizzati da un modello di sistema generale che combina sei fasi che si sollevano l'una dall'altra.

Nella prima fase, si verifica uno studio dei problemi. Lo psicologo stabilisce il contatto (relazione) con l'individuo e raggiunge la fiducia reciproca: lo psicologo ascolta attentamente il cliente che racconta le sue difficoltà di vita, esprime la massima empatia, la massima sincerità, cura, non ricorre a valutazioni e tecniche manipolative. Il consulente dovrebbe scegliere le tattiche promozionali che contribuiscono alla considerazione approfondita da parte del cliente dei loro problemi, e annotare i suoi sentimenti, il contenuto delle repliche, le reazioni comportamentali non verbali.

Nella fase successiva, si verifica una definizione bidimensionale della situazione problematica. Il consulente si concentra sulla descrizione esatta del problema del cliente, enfatizzando sia gli aspetti emotivi che quelli cognitivi. In questa fase, la chiarificazione dei problemi problematici avviene fino a quando il cliente e lo psicologo li vedono e li capiscono allo stesso modo. I problemi sono formulati con concetti specifici che consentono di comprendere le loro cause e, inoltre, spesso indicano i possibili modi per risolverli. Se ci sono ambiguità e difficoltà nell'identificare i problemi, allora si dovrebbe tornare alla fase precedente.

Il terzo stadio è l'identificazione di alternative. Identifica e discute le potenziali soluzioni ai problemi. Il consulente con l'aiuto di domande aperte incoraggia il soggetto a elencare tutte le possibili alternative che trova idonee e reali, aiuta a trovare ulteriori opzioni, senza imporre le proprie soluzioni. Durante la conversazione, si raccomanda di scrivere per iscritto un elenco di alternative per facilitare il loro confronto e confronto. È necessario trovare soluzioni al problema che il soggetto possa applicare direttamente.

La quarta fase sta pianificando. Effettua una valutazione critica delle alternative selezionate. Il consulente aiuta il soggetto a capire quali opzioni sono presentate in forma e si mostrano realistiche in accordo con la precedente esperienza e la disponibilità di oggi a cambiare. La redazione di una strategia per risolvere situazioni difficili è anche volta a non capire dal cliente che non tutte le difficoltà sono risolvibili: alcune richiedono risorse di tempo, altre possono essere parzialmente risolte riducendo i loro effetti distruttivi e disorganizzanti. In questa fase, si raccomanda, in termini di risoluzione dei problemi, di prevedere con quali metodi e metodi un soggetto sarà in grado di verificare il realismo della soluzione da lui preferita.

Il quinto stadio è un'attività in sé, cioè, ha luogo un'implementazione coerente della strategia di risoluzione dei problemi pianificata. Lo psicologo aiuta il cliente a sviluppare attività, tenendo conto delle circostanze, dei costi emotivi e temporali, nonché della possibilità di non riuscire a implementare gli obiettivi. L'individuo deve rendersi conto che un fallimento parziale non è ancora diventato un completo collasso, quindi si dovrebbe continuare ad attuare la strategia di risoluzione delle difficoltà, dirigendo tutte le azioni verso l'obiettivo finale.

Il passo finale è valutare e mantenere il feedback. Il soggetto insieme allo psicologo in questa fase valuta il grado di raggiungimento dell'obiettivo (cioè il livello di risoluzione del problema) e riassume i risultati raggiunti. Se necessario, è possibile perfezionare e perfezionare la strategia della soluzione. Nel caso dell'emergere di nuovi o della scoperta di problemi profondamente nascosti dovrebbe tornare alle fasi precedenti.

Il modello descritto riflette il contenuto del processo di consultazione e aiuta a capire meglio come risultati specifici di consulenza. In pratica, il processo di consulenza è molto più ampio e spesso non sempre guidato da questo algoritmo. Inoltre, l'assegnazione di stadi o stadi è arbitraria, poiché in pratica alcune fasi sono connesse con altre e la loro interdipendenza è molto più complicata di quella presentata nel modello descritto.

Tipi di consulenza psicologica

Dato che le persone appartenenti a diverse fasce di età, libere e nelle relazioni, caratterizzate dalla presenza di una varietà di problemi, hanno bisogno di aiuto psicologico, la consulenza psicologica è divisa in tipi a seconda delle situazioni problematiche dei clienti e delle loro caratteristiche individuali, consulenza familiare, psicologica, educativa, professionale (business) e multiculturale.

Prima di tutto, si distingue la consulenza psicologica individuale (intimo-personale). Questo tipo di consulenza è rivolto alle persone su questioni che li riguardano profondamente come persone, provocando le loro esperienze più forti, spesso accuratamente nascoste alla società circostante. Tali problemi, ad esempio, includono disturbi psicologici o carenze comportamentali che il soggetto vuole eliminare, difficoltà nei rapporti personali con parenti o altre persone significative, ogni tipo di paure , insuccessi, malattie psicogene che richiedono assistenza medica, profonda insoddisfazione per se stessi, problemi in sfera intima.

La consulenza psicologica individuale richiede allo stesso tempo relazioni di consulente-cliente chiuse e relazioni riservate e aperte per l'interazione tra di loro. Questo tipo di consulenza dovrebbe essere svolto in un contesto speciale, poiché spesso assomiglia alla confessione. Inoltre, non può essere episodico o a breve termine, a causa del contenuto dei problemi per cui è focalizzato. Nel primo turno, la consulenza individuale implica una grande pre-impostazione psicologica dello psicologo e del paziente stesso sul processo, quindi una lunga e spesso difficile conversazione tra il consulente e il soggetto, dopo di che c'è un lungo periodo di ricerca di una via d'uscita dalle difficoltà descritte dal cliente e direttamente risolvere il problema. L'ultima fase è la più lunga, dal momento che la maggior parte delle problematiche relative all'orientamento personale e intimo non sono immediatamente risolte.

Una varietà di questo tipo di consulenza è la consulenza psicologica sull'età, che comprende questioni di sviluppo mentale, caratteristiche di educazione, principi di insegnamento di bambini di sottogruppi di età diversi. L'argomento di tale consulenza è la dinamica dello sviluppo della psiche infantile e adolescenziale in una determinata fase della formazione, così come il contenuto dello sviluppo mentale, che è una differenza significativa rispetto ad altri tipi di counseling. La consulenza psicologica dell'età risolve il problema di monitorare sistematicamente il corso della formazione delle funzioni mentali dei bambini per l'ottimizzazione e la correzione tempestiva.

Il counseling di gruppo è finalizzato all'autosviluppo e alla crescita dei partecipanti al processo, alla liberazione di tutto ciò che ostacola il miglioramento personale. I vantaggi del tipo descritto di assistenza psicologica prima della consulenza individuale includono:

- i membri del team possono apprendere il proprio stile di relazioni con l'ambiente e acquisire abilità sociali più efficaci, inoltre, hanno l'opportunità di condurre esperimenti con forme alternative di risposta comportamentale;

- i clienti possono discutere la propria percezione degli altri e ricevere informazioni sulla loro percezione da parte del gruppo e dei singoli partecipanti;

- il team riflette, in qualche modo, l'ambiente familiare per i suoi partecipanti;

- Di norma, i gruppi offrono ai partecipanti comprensione, assistenza e assistenza, il che aumenta la determinazione dei partecipanti a studiare e risolvere situazioni problematiche.

La consulenza familiare prevede la fornitura di assistenza in questioni relative alla famiglia del cliente e alle sue relazioni relative all'interazione con un altro ambiente vicino. Ad esempio, se un individuo è preoccupato per la scelta imminente di un compagno di vita, costruzione ottimale di relazioni in una famiglia futura o attuale, regolazione delle interazioni in una connessione familiare, prevenzione e uscita corretta dai conflitti intracomunitari, rapporto tra coniugi e parenti, comportamento durante il divorzio, risoluzione di vari problemi intrafamiliari correnti , ha bisogno di consulenza psicologica familiare.

Il tipo descritto di assistenza psicologica richiede consulenti per conoscere l'essenza di problemi intrafamiliari, vie di uscita da situazioni difficili e metodi per risolverli.

La consulenza psicologica e pedagogica è richiesta quando è necessario far fronte alle difficoltà associate all'educazione o all'educazione dei bambini, quando è necessario migliorare le abilità pedagogiche degli adulti o insegnare la gestione di vari gruppi. Inoltre, le questioni di fondatezza psicologica di innovazioni pedagogiche ed educative, l'ottimizzazione di strumenti, metodi e programmi di formazione sono rilevanti per il tipo di consulenza descritto.

La consulenza aziendale (professionale), a sua volta, è caratterizzata da tante varietà quante sono le professioni e i tipi di attività. Questo tipo di assistenza affronta questioni che hanno origine nel corso dell'occupazione dei soggetti di attività professionale. Questi includono problemi di orientamento professionale, miglioramento e formazione delle capacità individuali, organizzazione del lavoro, aumento dell'efficienza, ecc.

La consulenza multiculturale è finalizzata all'interazione con individui che percepiscono l'ambiente sociale in modi diversi, ma allo stesso tempo cercano di cooperare.

L'efficacia della consulenza ai clienti che differisce nelle caratteristiche culturali (orientamento di genere, genere, età, esperienza professionale, ecc.) E inoltre, la capacità di comprendere questi clienti, le loro esigenze è interconnessa con le caratteristiche culturali dello psicologo e le modalità adottate in una certa cultura sociale organizzazione della pratica della consulenza psicologica.

Il lavoro consultivo richiede una gamma di tratti di personalità e caratteristiche specifiche da uno psicologo consulente. Ad esempio, un individuo che pratica questo metodo deve necessariamente avere un'istruzione psicologica superiore, amare le persone, essere socievole, perspicace, paziente, buono e responsabile.

Consulenza psicologica per bambini

I compiti di supporto psicologico per bambini e adulti sono simili, ma gli approcci del counseling psicologico e dei metodi di lavoro dello specialista devono essere modificati, a causa della mancanza di indipendenza e immaturità dei bambini.

La consulenza psicologica per bambini e adolescenti è caratterizzata da una certa specificità ed è un processo sproporzionatamente più complesso rispetto agli adulti di counseling.

Ci sono tre caratteristiche chiave della consulenza psicologica per i bambini:

- i bambini quasi mai, di propria iniziativa, cercano aiuto professionale da parte di psicologi, spesso genitori o insegnanti che notano alcune disabilità dello sviluppo;

- l'effetto di correzione psicologica dovrebbe arrivare molto rapidamente, perché nei bambini un problema provoca l'emergere di nuovi, il che influenzerà significativamente lo sviluppo della psiche del bambino nel suo complesso;

- lo psicologo non può affidare la responsabilità di trovare risposte e soluzioni a problemi esistenti, poiché nell'infanzia l'attività mentale e l'autocoscienza non sono ancora sufficientemente formate, inoltre, nella vita del bambino tutti i cambiamenti significativi dipendono quasi completamente dal loro ambiente vicino.

La maggior parte delle ovvie differenze tra un bambino e un soggetto adulto sono nel livello di comunicazione usato da loro. La dipendenza del bambino dai genitori costringe lo psicologo consulente a considerare le loro difficoltà di vita in un fascio l'uno con l'altro.

I problemi di consulenza psicologica per i bambini consistono in un'insufficiente comprensione reciproca. Il bambino è limitato nelle sue risorse comunicative, perché, nel primo turno, ha una capacità sottosviluppata di condividere e integrare l'ambiente esterno con esperienze emotive, e in secondo luogo, le sue abilità verbali sono anche imperfette, a causa della mancanza di esperienza di comunicazione. Quindi, al fine di ottenere una comunicazione efficace, il consulente deve fare affidamento su metodi comportamentali, piuttosto che su metodi verbali. A causa delle peculiarità dell'attività mentale dei bambini, il processo di gioco in terapia è diventato diffuso al tempo stesso come uno dei metodi chiave per stabilire contatti e tecniche terapeutiche efficaci.

A causa della mancanza di indipendenza del bambino, un adulto è sempre incluso nella consulenza psicologica per i bambini. L'importanza del ruolo di un adulto dipende dalla categoria di età del bambino, un senso di responsabilità per esso. Di solito il bambino arriva alla consulenza psicologica con la madre. Il suo compito è fornire allo psicologo consulente dati preliminari sul bambino e assistere nella pianificazione del lavoro di riparazione. La comunicazione con la madre offre allo specialista l'opportunità di valutare il suo ruolo nei problemi dei bambini, i suoi disturbi emotivi e avere un'idea delle relazioni familiari. La mancanza di aiuto dal vicino ambiente del bambino, in particolare i genitori, complica seriamente il processo di realizzazione di trasformazioni positive nel bambino.

Le relazioni parentali e il loro comportamento hanno un ruolo decisivo nello sviluppo dei bambini. Pertanto, molto spesso, la consulenza psicologica familiare o la psicoterapia dei genitori possono svolgere un ruolo di primo piano nel modificare l'ambiente in cui il loro bambino cresce, si forma e si educa.

A causa della mancanza di stabilità dei bambini per gli effetti delle condizioni esterne, l'ambiente di stress e l'incapacità di controllare le situazioni in cui si trovano, uno specialista, assistendoli, pone una grande responsabilità sulle proprie spalle.

Nel lavoro di correzione con un bambino emotivamente instabile, nel primo turno, è necessario modificare l'ambiente domestico: più è comodo, più efficace sarà il processo.

Quando un bambino inizia ad avere successo in aree in cui aveva precedentemente fallito, il suo atteggiamento verso l'ambiente esterno cambierà gradualmente. Come si renderà conto che il mondo intorno a noi non è assolutamente ostile. Il compito del consulente è di agire nell'interesse del piccolo individuo. Spesso, la soluzione di alcuni problemi può essere quella di mettere un bambino in un campo per una vacanza o un cambio di scuola. In questo caso, lo psicologo dovrebbe promuovere il trasferimento delle briciole in una nuova scuola.

L'immaturità dei bambini spesso non consente la formazione di una chiara strategia di correzione. Dal momento che i bambini non sanno come separare l'immaginario dal reale. Pertanto, è molto difficile per loro separare gli eventi reali da situazioni che esistono solo nella loro immaginazione. Quindi, tutto il lavoro di correzione deve essere costruito sulla base di una miscela di ciò che è rappresentato e ciò che esiste realmente, che non contribuisce al raggiungimento di risultati rapidi e sostenibili.

La consulenza psicologica per bambini e adolescenti ha un certo numero di regole ed è caratterizzata da specifiche tecniche di condotta.

In primo luogo, la riservatezza è una condizione importante per stabilire contatti con i bambini (adolescenti) e mantenerla ulteriormente. Il counselor dovrebbe tenere presente che tutte le informazioni ottenute durante il processo di consulenza dovrebbero essere applicabili esclusivamente a beneficio dei bambini.

La seguente condizione altrettanto importante per la consulenza efficace di adolescenti e bambini è la fiducia reciproca. Secondo il concetto esistenziale di Rogers (approccio umanistico), ci sono diverse condizioni per la relazione di un consulente specialista e cliente che contribuiscono alla crescita personale dell'individuo: la capacità di entrare in empatia con il consulente (comprensione empatica), l'autenticità, l'accettazione indiscriminata dell'altro. Molto importante per uno psicologo pratico è la capacità di ascoltare un partner. Dopotutto, molto spesso, la terapia più efficace è la fornitura di un individuo l'opportunità di parlare senza timore di una valutazione negativa da parte di un partner o di una condanna. Comprensione empatica significa la capacità di percepire sensibilmente le esperienze emotive, il mondo interiore di un partner nella comunicazione, di comprendere correttamente il significato di ciò che è stato ascoltato, di cogliere lo stato interiore, di catturare i veri sentimenti del cliente.

L'autenticità presuppone la capacità di essere se stessi, un atteggiamento onesto verso la propria persona, la capacità di esprimere apertamente emozioni, esprimere sinceramente sentimenti, intenzioni e pensieri.

L'accettazione indipendente della personalità implica l'accettazione del soggetto così com'è, cioè senza eccessiva elogio o condanna, disponibilità ad ascoltare, accettazione del diritto dell'interlocutore al proprio giudizio, anche se non coincide con l'opinione generalmente accettata o l'opinione del consulente.

Peculiarità della consulenza psicologica per i bambini sono anche in assenza di qualsiasi motivazione nei bambini di interagire con un consulente. Spesso non capiscono perché vengono esaminati, poiché non si preoccupano dei loro stessi disturbi. Pertanto, gli psicologi hanno spesso bisogno di tutto il loro ingegno per stabilire un contatto con un piccolo individuo. Ciò si applica principalmente ai bambini timidi e insicuri, ai bambini con bassa autostima e modelli comportamentali con esperienze negative di interazione con gli adulti. I bambini e gli adolescenti, con le caratteristiche e i problemi descritti, trovandosi in una consultazione con uno specialista, sperimentano un sovraccarico emotivo, che si esprime in alta affettività e aggressività aumentata in relazione allo specialista. I problemi di consulenza psicologica per adolescenti e bambini si trovano anche nella difficoltà di entrare in contatto con loro. Un ostacolo significativo in questo è solitamente la sfiducia da parte dei bambini, la segretezza e la timidezza.

Il processo di consulenza di piccoli individui può essere suddiviso in più fasi:

- instaurazione della comprensione reciproca;

- raccolta delle informazioni necessarie;

- una chiara definizione dell'aspetto problematico;

- misure correttive e raccomandazioni;

- sintesi dei risultati del processo di consultazione.

Metodi di consulenza psicologica

I metodi di base del counseling includono: osservazione, conversazione, intervista, ascolto empatico e attivo. Oltre ai metodi di base, gli psicologi usano anche metodi speciali che sono sorti a seguito dell'influenza delle singole scuole psicologiche basate su una certa metodologia e una specifica teoria della personalità.

L'osservazione è la percezione intenzionale, deliberata e sistematica dei fenomeni mentali, volta a studiare i loro cambiamenti a causa dell'influenza di certe condizioni e del significato di tali fenomeni, se non è noto. Lo psicologo consulente deve essere in grado di osservare il comportamento verbale e le manifestazioni non verbali del cliente. La base per comprendere le risposte comportamentali non verbali è conoscere le diverse varianti del linguaggio non verbale.

La conversazione professionale consiste in una varietà di tecniche e tecniche utilizzate per ottenere il risultato corrispondente. Un grande ruolo è giocato dalle tecniche di dialogo, dalla stimolazione delle dichiarazioni, dall'approvazione delle opinioni del cliente, dalla concisione e dalla chiarezza del discorso del consulente, ecc.

Le funzioni e i compiti della conversazione in counseling sono di raccogliere informazioni sullo stato mentale del soggetto, per stabilire un contatto con lui. Inoltre, la conversazione ha spesso un effetto psicoterapeutico e aiuta a ridurre l'ansia del cliente. La conversazione consultiva è un mezzo per risolvere i problemi che riguardano un cliente, serve da sfondo e accompagna tutte le psicotecniche. La conversazione può avere una chiara natura strutturata, si verifica secondo una strategia o un programma prestabilito. In questo caso, la conversazione sarà considerata il metodo dell'intervista, che avviene:

- standardizzato, cioè caratterizzato da una tattica chiara e da una strategia sostenibile;

- parzialmente standardizzato, basato su tattiche di plastica e strategia sostenibile;

- Diagnostica gestita liberamente, basata su una strategia robusta e tattiche assolutamente gratuite, a seconda delle specifiche del cliente.

Un'udienza empatica si riferisce a un tipo di udito, la cui essenza risiede nella riproduzione esatta dei sentimenti dell'interlocutore. Questo tipo di udito comporta l'evitamento della valutazione, la condanna, l'interpretazione dei secondi fini dell'interlocutore. Allo stesso tempo, è necessario dimostrare l'esatto riflesso dell'esperienza, le emozioni del cliente, capirle e accettarle.

L'ascolto attivo contribuisce a una comprensione più accurata e corretta degli interlocutori, che consente di creare un'atmosfera di fiducia e sostegno emotivo. Inoltre, l'ascolto attivo aiuta ad ampliare la consapevolezza del soggetto riguardo al problema. Nella consulenza psicologica, questo metodo è obbligatorio.

La consulenza psicologica di bambini e genitori ha differenze nei metodi usati. Per quanto riguarda i bambini, tutti i metodi di cui sopra dovrebbero essere adattati in base al grado di maturità dei bambini e modificati. Poiché nei bambini, spesso, le manifestazioni comportamentali sono il mezzo principale per esprimere i sentimenti, il successo di un consulente dipende dalla sua capacità di osservare, capire e dalla capacità di interpretare le azioni del bambino.

Tecniche di consulenza psicologica

Le tecniche specifiche che il consulente applica in ciascuna fase della procedura di consultazione e all'interno di queste fasi sono chiamate consulenti tecnici. Sono universali, applicati con successo in qualsiasi fase del counseling e specifici, che sono più adatti per una particolare fase del processo.

Le tecniche dovrebbero essere considerate in accordo con le fasi del modello di consulenza psicologica.

Il primo stadio - l'inizio del lavoro e la prima procedura, è contrassegnato dall'incontro del soggetto con un consulente. Le tecniche applicabili a questo compito includono: salutare l'individuo, tenerlo al sito, scegliere l'individuo per il suo posto nella stanza, scegliere un posto per se stesso come consulente, i metodi per stabilire un contatto psicologico.

Le tecniche di accoglienza vengono eseguite attraverso frasi standard, ad esempio: "Piacere di conoscerti", "Sono contento di vederti".

La tecnica di "tenere in posizione un potenziale cliente" è appropriata quando il soggetto visita la consultazione per la prima volta. Assomiglia a questo: il consulente supera l'individuo, gli mostra la strada e salta davanti a sé quando entra in ufficio.

Stabilire un atteggiamento positivo del cliente è la seconda procedura in questa fase. La tecnica principale qui è la creazione di un rapporto. Puoi installarlo con tutto ciò che può dare un'impressione favorevole: un aspetto pulito, il rispetto per l'area della comunicazione, un'espressione facciale benevola.

La terza procedura è il rilascio di barriere psicologiche. Il cliente sente l'eccitazione, che aiuterà a rimuovere le attrezzature speciali. Ad esempio, puoi dargli un po 'di tempo da solo, includere musica calma e non invadente, che contribuirà anche a creare un clima favorevole.

La seconda fase è la raccolta di informazioni. La prima procedura riguarda la diagnosi dell'identità del cliente, in cui vengono applicati i seguenti metodi: osservazione, conversazione, intervista.

La chiarificazione del problema e la definizione delle risorse del cliente è la seconda procedura. Tecniche applicate: dialogo e ascolto.

L'attivazione della memoria del client è la terza procedura. Le tecniche utilizzate sono: assistenza nella formulazione di affermazioni e determinazione di sentimenti genuini, supporto psicologico del soggetto, provocazione di un cliente, saturazione di pause. Per aiutare il soggetto ad identificare i veri sentimenti e in forma verbale, applicano metodi di ascolto attivo.

La tecnica "pausa di saturazione" comporta l'uso di una pausa da parte di un consulente. Può riempirli con una domanda o una metafora o "pausa".

La tecnica della provocazione si basa sul mettere in discussione le parole del cliente. Il suo scopo è quello di aiutare il soggetto a guardare una situazione difficile da un'altra parte.

Fase tre: questa è una strategia. La prima procedura consiste nel determinare le uscite probabili dagli eventi problematici. Le seguenti tecniche sono applicabili a questo scopo: consulenza, informazione dell'individuo, persuasione e spiegazione.

La "consulenza" tecnica implica la nomina di un parere da parte di un consulente e un'ulteriore discussione congiunta.

La tecnica "informare" parla da sola. È importante che le informazioni comunicate dal consulente soddisfino requisiti quali obiettività, accessibilità, concretezza.

La tecnica "convinzione" è un argomento logico, che dimostra la correttezza del giudizio espresso.

La tecnica del "chiarimento" implica di per sé una spiegazione dettagliata e specifica del giudizio del consulente in merito al problema del cliente.

La seconda procedura è il coordinamento del piano d'azione. Tecniche applicabili: trovare più soluzioni, specificare il risultato atteso, stimolare le domande, stabilire un algoritmo di soluzione.

Prima di elaborare una strategia specifica, è necessario massimizzare le possibili soluzioni. La tecnica di Dilts è eccellente per questo. Suggerisci a un soggetto di trovare modi incredibili per risolvere un problema. Le ipotesi devono essere almeno venti.

La consulenza psicologica di bambini e genitori ha anche differenze nelle tecniche praticate associate all'incompetenza dei bambini e alla mancanza di indipendenza.

Fasi di consulenza psicologica

Nemov ha sviluppato un modello di consulenza che include le seguenti fasi fondamentali del processo psicologico: fasi preparatorie, di regolazione, diagnostiche, di raccomandazione e di controllo.

La conoscenza di un consulente con un potenziale cliente in base a informazioni su di lui ricevute da altri, ad esempio da uno specialista di consulenza psicologica che ha accettato l'applicazione per la consultazione da un cliente futuro, nonché secondo la registrazione nel registro di registrazione, avviene nella fase preparatoria. Inoltre, in questa fase comporta la preparazione di un consulente per la consultazione. Dura in media 30 minuti

La seconda fase della consulenza psicologica segna l'incontro del soggetto con un consulente. Lo psicologo incontra un potenziale cliente ed è configurato per collaborare con il cliente. La durata di questa fase non supera i 7 minuti.

Nella fase diagnostica, il consulente ascolta la confessione del cliente, chiarisce e chiarisce il problema, in base alla sua analisi. Il contenuto chiave di questa fase è la storia del cliente sulla sua persona e il problema. Tale storia è chiamata confessione. Inoltre, lo stadio descritto può includere la psicodiagnosi del soggetto, se necessario, la sua condotta al fine di chiarire il problema dell'individuo e trovare la soluzione ottimale. È impossibile stabilire il tempo esatto necessario per completare questa fase, poiché la sua istituzione dipende dalle caratteristiche del problema e dalle caratteristiche individuali del cliente.

La fase di raccomandazione prevede la formulazione da parte del cliente e il consulente di raccomandazioni pratiche per la risoluzione del problema. In questa fase, le raccomandazioni sviluppate sono raffinate, concretizzate, dettagliate. La durata media è di 60 minuti.

La fase di controllo comprende la definizione di standard di controllo e la procedura per valutare l'attuazione pratica dei consigli pratici ricevuti dal cliente. La durata media è di 30 minuti.

Visualizzazioni: 32 573 È vietato commentare e pubblicare collegamenti.

32 commenti alla voce "Consulenza psicologica"

  1. Ciao, mi chiamo Maria, ho 18 anni, il mio giovane ha 19 anni, mi conosco da quasi 2 anni, ma ci vediamo un anno.
    Nella nostra relazione, lo offendo soprattutto, e moltissimo. Il fatto è che ho perso mio padre 3 anni fa e, come mi hanno detto, sono cambiato molto. Sono diventato scortese, indifferente e indifferente a tutto, non mostravo alcun affetto nei confronti di mia madre e in generale. Io non sento niente, per esempio, devo preoccuparmi di mia madre, ma in qualche modo non mi interessa. Quando offendo le amiche, neanche me ne importa. Non sono felice, beh, c'è ed è, no e no. E da questo a volte in modo così disgustoso che mi odio per questo. Sarebbe anche meglio tacere sulle mie lamentele di quanto non dica. C'erano pensieri di suicidio .. E ogni giorno c'è una sensazione di vuoto e pesantezza ... c'è una costante depressione e oscurità ..
    Qui nella sua famiglia va tutto bene. Ha anche una mamma, papà, fratello, nonno, nonna e sorella che è nata di recente. Non è morto, non ha avuto violenza in casa e problemi finanziari. Ha tutto. È un ragazzo ottimista e divertente. Mio padre picchiava mia madre e la buttava di casa a piedi nudi in inverno, vedevo tutto e spesso bevevo, ma io lo amavo e anche lui me lo mostrava.
    Ci sono momenti in cui sono molto bravo con un ragazzo, ma qualcosa dentro mi impedisce di provare questa felicità.
    Non voglio perderlo !! .. a causa di tutto questo, abbiamo un serio litigio con lui .. per favore dimmi se c'è una via d'uscita da questa situazione? Come essere ???

    • Ciao Maria. È necessario imparare come essere felici e accettare con gioia le cose buone che le persone ti danno, in particolare il tuo giovane uomo. Per questo, c'è un profondo lavoro su se stessi, sulla conoscenza di se stessi. Non ha senso essere offeso dal fatto che non puoi più cambiare nella vita. Puoi solo accettare la situazione.
      È il ragazzo da incolpare per il fatto che la sua vita era diversa dalla tua. No. Ma può rendere felici te e i tuoi futuri figli se cambi internamente.
      Raccomandiamo di leggere:
      / samoregulyatsiya /

    • Fai riferimento a uno psicologo prima che sia troppo tardi.

  2. Buona giornata! Mi chiamo Eugene. Ora vivo a Chelyabinsk, ho 20 anni, io stesso vengo da un'altra città molto lontana da qui. A Chelyabinsk, mi sono trasferito con un ragazzo, viviamo insieme da un anno e mezzo, su Internet, quando avevo 16 anni, da quel momento in cui hanno iniziato a frequentare, è venuto da me diverse volte all'anno fino all'età di 18 anni, poi sono venuto da lui e immediatamente dopo la laurea spostata. Il ragazzo ha 28 anni, lo amo molto. Lavora e guadagna abbastanza, sto ancora studiando all'università e lui mi fornisce. Non penso che io viva nel lusso, mangio solo a sue spese, fa pochissimo vestiti e raramente compra qualcosa per me (ogni sei mesi circa una cosa ogni 1000). All'inizio dei rapporti e quando abbiamo iniziato a vivere insieme, mi ha trattato molto bene, mi ha amato moltissimo, mi ha aiutato in tutto, mi sono sempre pentito, voleva che io fossi felice e sconvolta quando mi sentivo male o offeso, davo fiori, mi prendeva cura di me, volevo sempre Non mi sono pentito di niente per me. Ma sfortunatamente ero ancora un pazzo e lui ha fatto qualcosa di sbagliato (si ricordava per caso del primo caso, c'era un caso in cui il primo gli faceva un regalo e non voleva buttarlo via, o litigavamo e non riuscivo a calmarmi ), L'ho reso immediatamente isterico, l'ho chiamato forte, ero geloso di lui e non potevo fare nulla. C'erano tali capricci che sono rimasto scioccato da me stesso. Non era così spesso, circa una volta ogni due o tre mesi o anche meno, ma per lui è molto. Capisco che ho sbagliato, che era impossibile comportarsi in questo modo con una persona amata ed era necessario per lui perdonarlo, e non per screditarlo su ciò che valeva il mondo. Ma li ho anche arrangiati non da zero, è davvero impossibile, incontrarmi con me, non ricordare nessuno dei precedenti. Per diversi anni, abbiamo spesso voluto rompere, ma poi ci ha pensato meglio. Mi sono comportato normalmente con lui per un anno, non urlo, non lo chiamo. Negli ultimi sei mesi, la situazione è la seguente: cucino per lui, lavo i pavimenti, i piatti e così via, ferro le camicie, generalmente faccio tutto intorno alla casa, costantemente salgo verso di lui con tenerezza, alla quale semplicemente mi ignora. Abbiamo a lungo non avuto sesso. Lui non vuole baciarmi e abbracciarmi, io chiedo direttamente, lui dice "perché?". Non gliene frega niente di me, torna a casa dal lavoro e si sdraia con il telefono davanti al naso per tutta la sera, poi mangia, guarda un film (e non mi chiama nemmeno per guardarlo) e va a letto. Se dimentico di mettere qualche cosa in posto o dimentico di lavare la padella, iniziano immediatamente le lamentele e i rimproveri. Non mi elogia per niente, per esempio, per pulire o preparare qualcosa di delizioso. Non mi ha fatto i complimenti per cento anni, non mi dà fiori, non mi abbraccia e non mi bacia. Non l'ho mai tradito e anche adesso non lo voglio. Ora ha cominciato a gridarmi per niente e ha detto che stavo "bussando a casa". Ad esempio, si sofferma sul lavoro, sono molto malato, la temperatura è sotto i 40 anni, ha promesso di drogarsi, lo chiamo e gli dico che sarebbe arrivato presto. Dopo un'ora ho chiamato di nuovo e, con voce dispiaciuta, ho detto: "Quanto è già disponibile? Quando arrivi, ho bisogno di bere antibiotici più velocemente, non è davvero possibile essere più veloce. " Non gli ho urlato contro, non l'ho chiamato, è arrivato un'ora più tardi e, come sempre, ha iniziato a gridare che lo stavo scuotendo, che era insopportabile vivere con me, che se non mi piaceva qualcosa, avevo bisogno di andare a casa per non restare indietro da lui e non lo ha chiamato così spesso. E questi litigi riguardano una volta alla settimana, ogni volta che mi dice di andarmene, ogni volta che gli dico qualcosa che non mi piace, e lui inizia a urlare come un matto. Io solo allora ruggisco, ma a lui assolutamente non importa e non mi importa. Ma non posso vivere tutta la mia vita con lui ed essere contento di tutto, sono sempre calmo, e anche se in una voce insoddisfatta ma calma e senza urla e insulti, dico che non mi piace. E lui mi risponde sempre che se qualcosa non è piacevole, torna indietro e lasciami in pace. Si considera giusto e ogni volta spiega che non ho mai imparato a parlare con lui normalmente. Ma in che altro modo posso spiegargli ciò che non mi piace? Non urlo, non sono isterico, continuo a sopportare e frenare tutto e glielo dico con calma. Ma anche questo non gli va bene. Ma non posso essere felice per tutta la vita. E non posso lasciarlo, sto già studiando al mio secondo anno, non potrò trasferirmi nella mia città natale. Pertanto, scopro che sono completamente dipendente da lui, non posso fare nulla, sono già stanco di piangere ogni giorno, è solo uno standard di indifferenza di qualche tipo, zero attenzione, zero tenerezza, zero carezza, zero comprensione, zero simpatia da parte sua. Ma alcune affermazioni, rimproveri e urla. Quindi, cosa dovrei fare? Voglio ancora stare con lui. Sogno che abbia cominciato a trattarmi come prima, ora lo apprezzerei e non gli farei mai del male. Gli ho spiegato tutto questo un milione di volte, ho detto che avevo torto, ho chiesto perdono, gli ho chiesto di iniziare a trattarmi come prima e ho smesso di essere indifferente, ma non ci è riuscito. Dice che non sa se inizierà a curarmi come prima o no, ma crede che lui mi ami.

    • Ciao, Eugene. Se vuoi davvero stare con questa persona, allora devi realizzare una semplice verità: il tuo giovane non ti deve nulla e tutto ciò che fa per te in questa vita è esclusivamente per la sua devozione dell'anima.
      Il prossimo punto importante sarà imparare la pazienza, contenere le proprie emozioni. Sii forte, conta in situazioni difficili solo su te stesso, smetti di fare affermazioni al giovane e piangere in ogni occasione. Ogni giorno, cerca una ragione per cui puoi ringraziare il giovane, e non un rimprovero. Cambiarti, cambia la tua vita.

    • Ciao, Eugene. Primo, non dovresti incolpare te stesso per qualsiasi cosa tu abbia ordinato degli scoppi d'ira e cose simili. In secondo luogo, inizialmente il tuo uomo capì che non avevi esperienza, e questo gli andava bene. Eri una nuova brillante impressione per lui, un bambino che voleva sostenere e curare. E il fatto che lui non ti abbia comprato le cose, ma solo contenuto, era già la prima campana. Credeva di aver fatto abbastanza. Ora è abituato a te. La vita e la vita familiare sono diventate il suo fardello. Capisci come non ti saresti comportato prima, verrai su questo palco. Perché? Perché il tuo uomo non ti percepisce come una persona. E più provi, più si raffredda. Ti prende per le tue cure e per te, e sono sicuro che non andrai da nessuna parte e non hai nessun posto dove andare. Per cambiare una situazione esistente, devi cambiare radicalmente il tuo comportamento, cambiare internamente e iniziare a trattarti con rispetto. Per non trasformare un commento in un libro, ti risponderò più personalmente. Scrivimi una e-mail: vikz-85 (cane) mail.ru. Mi chiamo Victoria.

  3. Ciao! Mi chiamo Nina, ho una semplice storia di vita. Ti chiedo di aiutarmi a superare il divario con mio marito.
    Ho conosciuto mio marito a 18 anni, lui ha 25 anni più di me. Abbiamo avuto, amore, passione, i bambini sono nati 16, 14, 4,6, 1,2. Abbiamo vissuto insieme per 20 anni, ma in tutti questi anni, non ha rotto il matrimonio con la sua prima moglie. Per tutto il tempo si dispiaceva per lei, fornita finanziariamente - mi ha tirato dentro. Ho comprato cibo, cose, medicine, cibo cotto (in ospedale), curato il nipote. Ho dedicato mio nipote per quattro anni, curato i suoi saperi, insegnato, camminato con lui. Ora ha 8 anni.
    La nostra relazione era diversa, mio ​​marito aveva una natura complessa, era irritabile, ma lo amavo, mi importava della sua salute, dell'apparenza. A proposito, quando ci siamo incontrati, ha avuto pessime condizioni di salute e la minaccia di rimozione della ghiandola tiroidea. Siamo andati tutti insieme, l'operazione è stata evitata. e ora ha un bell'aspetto a 50 anni e si sente bene (pressione da 120 a 80). Abbiamo vissuto secondo le sue regole, lui era il capo, mio ​​marito ha una dacia, ama molto questa casa e il giardino, ci mette tutta la sua anima e molto tempo. Ha bisogno di aiutanti lì. Ma ho bambini piccoli e mi è diventato difficile far fronte alla mia educazione. Cominciò a invitare la sua prima moglie con suo nipote. Erano lì in primavera e in autunno, io ero con i miei figli e nipote in estate prima dell'inizio della scuola. A mio marito piaceva questa situazione e non esitò nemmeno ad invitare gli ospiti nella sua stanza, come per la padrona di casa, poi per la sua prima moglie. La mia opinione, in questa occasione, non è stata presa in considerazione. E alla fine dell'estate, ci portò a casa, tre giorni dopo prese tutti i nostri averi dalla dacia e li portò via dal suo appartamento. Le sue spiegazioni erano confuse e assurde, poi ho erroneamente cresciuto i bambini più grandi e loro lo hanno irritato, lui sospettava di me di tradimento, ha detto che come hostess e una donna non gli andavo bene. Fornisce ai bambini un'assistenza finanziaria minima per cibo e corsi. Se comprate qualcosa, dovete chiederglielo personalmente. Per me, nessuna finanza è fornita affatto. Sono completamente depresso, sto cercando l'ultima forza in me per far fronte a questo tradimento in modo che i bambini non siano così addolorati. Non so come vivere? Ho paura di non essere un'autorità per gli adolescenti, e quindi anche i bambini impiegano molto tempo e attenzione. Parlami, aiutami a trovare la strada per una nuova vita felice!

    • Ciao Nina. Non sei davvero un destino semplice, ma i bambini più grandi sono già adulti e sicuramente ti aiuteranno a resistere e sopportare tutte le difficoltà di vita con i bambini più piccoli.
      Raccomandiamo di leggere i seguenti articoli:
      / kak-perezhit-razvod-s-muzhem /
      / kak-polyubit-sebya /
      / kak-otpustit-situatsiyu /

    • Nina, ciao! Una volta ho anche avuto un divorzio, quindi ti capisco bene. Io, tuttavia, non avevo figli sposati, quindi è ancora più difficile per te. Ma credimi, caro, la vita non è finita, ed è ancora sconosciuto chi è stato fortunato) Sì! Hai qualcuno con cui vivere, hai figli preferiti e sei ancora giovane. Il destino in particolare ti ha dato la possibilità di diventare veramente felice. Hai costantemente ubbidito a suo marito, alle sue decisioni, e questo non può più essere definito un idillio. Dovevi costantemente reprimere te stesso e il tuo dispiacere. Ora sei finalmente libero. Guarda le cure del marito da questa parte e inizia ad imparare ad amarti! Se hai bisogno di supporto o consiglio, per favore contatta. Il mio indirizzo: vikz-85 (dog) mail.ru Il mio nome è Victoria.

  4. Ciao)
    Oggi, mio ​​marito ha ammesso che non mi ha amato da molto tempo. Nel matrimonio, abbiamo 8 anni e cresciamo un bambino. Non abbiamo scandalo, non abbiamo mai capito la relazione sui toni alti. Abbiamo avuto controversie, ma la soluzione è stata rapida. Siamo entrambi abbastanza calmi, senza cattive abitudini, non materiali, ecc.
    Ero sempre fiducioso nei sentimenti di mio marito, non ha mai suscitato dubbi. Ma oggi ho confessato di non aver amato per molto tempo, di aver mentito, di non volermi ferire. Vuole vivere, come prima, per il bene del bambino. Per me, questo è un colpo incredibile! Non riesco a mettermelo in testa, non riesco a immaginare come sopravvivere. Amo mio marito, è una persona meravigliosa, voglio che mia figlia cresca in un'intera famiglia, ma cosa può darle una "famiglia"? Come vivere, sapendo che non sono più amato da mio marito, giocare nella "famiglia", fare l'apparenza di una relazione? Come andare più lontano nella vita, se non riesci a prendere la mano, appoggiarsi sulla sua spalla?
    È incredibilmente difficile, doloroso, spaventoso. Il marito diventa cupo, dice che non mi blocco su questo, che dobbiamo vivere ancora, lasciarlo andare in "nessun posto", non mi vuole, non vuole il divorzio, vuole che viviamo come prima. Certo, non voglio divorziare, ma come vivere insieme quando sai che non sei amato. Avevamo piani, volevamo trasferirci in un'altra città, volevamo un secondo figlio, avevamo pianificato vacanze, acquisti. E ora tutto è crollato dentro di me. Il marito dice che si rammarica di aver ammesso di non aver bisogno di dire una simile verità. E gli sono grato per la verità, ma allo stesso tempo è così doloroso rendersi conto che vivevo nelle illusioni, nelle bugie. Mi fa male vedere come sta andando nostra figlia, di certo non capisce tutto, ma sente, corre da papà a mamma e dice che ci ama. Vedo che è spaventoso e non le è chiaro perché papà è cupo, e sua madre sta piangendo, è ancora giovane, ha solo 5 anni, è troppo presto per spiegarle. Entrambi le diciamo che l'amiamo, abbiamo appena litigato con papà, ma ci prenderemo sicuramente una decisione.
    Ci scusiamo per il foglio. Solo non so come vivere.

    • Ciao Maria. "Ma come vivere insieme quando sai che non sei amato" - Non esiste una definizione chiara e non ambiguamente sufficiente di amore. Tuo marito potrebbe non essere pienamente consapevole di ciò che prova per te, ma sicuramente ha dei sentimenti per te.
      Dal punto di vista della psicologia, l'amore implica una relazione libera basata sulla felicità reciproca e sulla fiducia reciproca. L'amore in sé ospita tre aspetti: morale (impegno), emotivo (intimità) e fisico (passione).
      Negli uomini, il declino dell'aspetto fisico è spesso equiparato all'estinzione dell'amore.
      Il cosiddetto "vero amore" si basa su questi tre aspetti, presi in parti uguali. Pertanto, in un'atmosfera rilassata, dopo aver analizzato la tua vita familiare, dovresti pensare e prestare maggiore attenzione all'aspetto necessario nella vita. Pensa al riconoscimento di un marito non come una tragedia, ma come una chiamata a determinate azioni.
      Raccomandiamo di leggere:
      / sekret-lyubvi /

      • Grazie per aver trovato il tempo di rispondermi.
        Mio marito, un uomo silenzioso, conserva sempre tutti i problemi e le emozioni in se stesso. Ho provato a parlargli dei "tre aspetti dell'amore", ma lui non prova un attaccamento emotivo nei miei confronti. Le sue conversazioni sul nostro futuro sono semplicemente noiose. Anch'io sono incredibilmente difficile, piango senza sosta, mio ​​marito sospira e aggrotta ancora di più le sopracciglia. Si immerse nel lavoro, prese ulteriori turni. Dicendogli che è più facile. Ho davvero paura di perdere mio marito, la mia famiglia, ferire un bambino, spaventoso di distruggere tutto. Non salgo nella sua anima, a mio marito non piace questo. Non so come comportarmi correttamente per non aggravare la situazione. Dopo il lavoro, vieni a sederti al computer. Poi va a letto. Per favore dimmi in quale direzione muoverti, come comportarti, per non peggiorare la situazione. Non dobbiamo assolutamente imprecare, parlare sempre con calma, non alziamo nemmeno il tono. Pester con le conversazioni non è un'opzione, al marito non piacciono affatto le conversazioni, ma ha sempre evitato le "conversazioni spirituali". Lascia stare e non toccarlo? Stai cercando di comportarti come prima? Ma ho uno stupore. Di solito tendevo a mio marito, abbracciavo, lodavo per le inezie, lo lasciavo riposare dopo il lavoro, ecc. E ora ho paura di abbracciarmi, paura di dire qualcosa, paura di sedermi e prendermi la mano, come prima. Ci ho provato, ma si deforma, diventa pietra. Non si muove, ma sembra congelarsi, come se mi stesse bloccando.
        Marito è un uomo rock! Non si scusa mai, non riprende mai le sue parole, per lui non ci sono altri colori tranne "bianco e nero". Paura di ogni emozione. Convincalo in qualcosa che non è possibile. Ma questo è il mio caro uomo, il padre di mia figlia. Lo accetto così e valore, rispetto e amore.
        Ancora una volta ha scritto molte lettere, mi dispiace. Emozioni che si scatenano, ferite e molto dolorose.

        • Maria, la cosa più importante ora è capire cosa è successo e accettare la situazione. Non puoi cambiarlo, quindi è importante accettarlo. Questo è necessario per smettere di provare dispiacere per te stesso, per piangere, per sentirti triste. Vivere con un uomo come tuo marito - devi imparare alcune delle sue qualità, o almeno sembra essere così con lui - essere più duro, non mostrare emozioni non necessarie. Ora è necessario adattarsi ad esso e non mostrare la sua eccessiva emotività, debolezza. Dovrebbe comportarsi come se nulla fosse accaduto. Fai la tua attività di famiglia come prima. C'è uno stupore da fare prima - non venire. Dovresti avere un po 'di tempo per calmarti. Raccomandiamo le infusioni lenitive di valeriana, motherwort.
          Analizziamo ciò che abbiamo: il marito ha ammesso di non avere sentimenti. Grande, lo sai. Un cliente, quando ha saputo che suo marito sta barando, ha detto una frase meravigliosa: "Non hanno promesso di amarmi per sempre". E lei ha ragione. In una relazione, nessuno deve nulla a nessuno. Ora leggerai un po 'di cinismo, cerca di capirlo correttamente. Ti sembra che il marito sia l'intero universo per te, ti dissolvi in ​​esso, ma in realtà non lo è.
          Il marito è estraneo a te. La tua famiglia è i genitori, e tuo figlio, che ti amerà sempre incondizionatamente.
          "Lo accetto come tale e valore, rispetto e amore." Nella tua situazione, devi accettare, apprezzare, rispettare tuo marito e iniziare ad amare te stesso. Solo allora smetti di piangere quando ti rendi conto che quando soffri, ti fai male. Nella tua vita, solo tu sei la persona più importante. Prenditi cura di te stesso, le forze interiori ti saranno comunque utili. E ricorda, nessun uomo merita le tue lacrime, e chi è degno non ti farà mai piangere.

          • Ciao Grazie per avermi risposto, aiutando.
            Cercando di seguire il tuo consiglio, ma molto difficile. Per diversi giorni ho cercato di comportarmi come al solito, ad eccezione del contatto tattile. E risulta il più difficile. Per me, era la norma baciare, fare pipì sulla riunione e dire addio, prendere la mia mano se andiamo da qualche parte, accarezzarmi la schiena, ecc., Gesti così semplici sono ora inaccessibili per me e questo deve essere controllato.
            Due giorni fa, alla sera non ho potuto resistere e l'ho abbracciato. Lo tollerò, ma era chiaro che non era contento.
            Beh, non posso fingere che non mi importi. Nella vita di tutti i giorni, non è difficile per me condurre uno stile di vita abituale, ma in quello emotivo che non posso affrontare.
            Dopo questo incidente, abbiamo smesso di parlare. Chiede, ma non posso rispondere, sono soffocato da un groppo, lacrime. Per non piangere bisogna tacere. Il giorno non parlava. E ieri, la suocera gli ha offerto di andare da qualche parte a riposare. Il marito è d'accordo e aspetta le vacanze. E ora temo che lascerà l'eterno o che, in vacanza, decide di non salvare la sua famiglia e al suo ritorno tutto finirà per collassare. Stamattina ho ricominciato a piangere e gli ho parlato delle mie paure. Lui rispose che lui stesso non sapeva nulla. La vacanza non è presto, e quello che accadrà dopo non è noto. Ha ripetuto che non voleva una separazione e un divorzio, ma solo per il motivo che non avevo nessun posto dove andare. Sarebbe dove - lascia andare, ma non ha espulso. Ho detto che le famiglie sono diverse, ma ho pensato all'ideale per me stesso e ho chiesto che obbedisse alle regole. Ha detto che era stanco e non voleva niente.
            Nostra figlia ha oggi un giorno importante, la prima esibizione. Lei lo sta aspettando e ha detto che non sarebbe venuto. Era stanco di tutto. Ha sbattuto la porta.
            La famiglia si sta sgretolando. Quello che succederà dopo è spaventoso. La vacanza è ancora questa (
            Hai ragione, mi sciolgo in mio marito, lui è davvero per me il mondo intero. Forse non dovresti aspettare le vacanze del marito, ma prendi semplicemente la figlia e se ne vada? Non c'è davvero posto dove andare, non ho genitori, parenti e amici intimi. Ma troverò una via d'uscita, forse affitterò un ostello ...
            Io torturo mio marito, soffro me stesso, la figlia all'asilo racconta come papà non ama le grida di mamma e mamma (se il marito soffre a causa mia, allora sarà meglio andarsene?
            I pensieri saltano, confondono le parole e dimenticano. Sono diventato confuso, disattento, niente mi piace.

  5. Ciao
    Chiedo il tuo consiglio e il tuo aiuto in materia di relazioni.
    Ho incontrato un anno ragazza. Si amavano molto. Abbiamo la stessa età. Un mese fa, la ragazza ha detto che ci stavamo rompendo, che era stanca di tutto. Sebbene lei stessa abbia detto che mi amava moltissimo, che cosa mi sarebbe accaduto, che ero perfetto, anche se ero arrabbiato con lei, mi disse che avrebbe sposato me. Lei, come me, è la relazione più lunga. Anno insieme
    Durante l'ultima lite ero geloso di lei, alla riunione l'ho espresso a lei, in tal modo l'ho offesa e l'ho fatta incazzare. Dopodiché, non abbiamo comunicato per due giorni, volevo scoprire come stava con sua madre e allo stesso tempo a consultare un regalo per il compleanno della sua ragazza. Arrivata al lavoro da mia madre, abbiamo parlato con lei, raccontata della lite, sua madre ha detto che le avrebbe parlato, come se toccasse casualmente il tema delle relazioni. Il giorno dopo, la mia ragazza mi ha scritto per la prima volta, dimenticando la lite, ma la sera ha cambiato il suo umore non voleva comunicare (sua madre le ha parlato e la mia ragazza ha capito che sono venuta da sua madre per un consiglio, si è arrabbiata molto con me "Perché ti ho detto più di una volta che non dovevo discutere la nostra vita personale con nessuno: durante questi litigi, mi sono rivolto alla sorella di mia sorella per un consiglio, temendo di perdere). Dopo aver scritto che ci siamo lasciati. Le dissi che non avevamo bisogno di separarci, ma lei aveva già deciso da sola.
    Ho deciso di lasciarla per un po '. Una settimana dopo, l'ho incontrata dopo le lezioni, mi ha trattato con freddezza. Ho deciso di portarla a casa, ma lei mi ha detto di non inseguirla, che non ci sarebbe stato niente tra noi e che lei ha deciso tutto, mi ha detto di avere un po 'di autostima, anche se non ho detto tanto a lungo quanto mi amava.
    Di conseguenza, con la mia ostinazione, l'ho portata in crisi isterica, le ho chiesto di non andarmene, in modo che potesse perdonarmi per i miei errori, in genere mi umiliavo davanti a lei, non volevo lasciarmi andare, perché amo moltissimo. E ha reso tutto peggio. Sulle emozioni, ha detto che non le piaceva. Non voglio crederci, ad essere onesti. Ha detto che non voleva stare con me per andarsene da sola per sempre. "Se ami, allora lascia stare."
    Mi ha chiesto, mi ha detto più volte, non ho bisogno di dire a nessuno cosa stava succedendo tra di noi. Ho detto che non lo farei più, ma ho ripetuto i miei errori ... Durante questi litigi, a volte mi sono perso e non sapevo cosa fare e pensare che questa lite può essere l'ultima, rivolta a sua sorella e due volte a sua madre, aveva paura di perdere, ma si è scoperto che ha perso ...
    Di conseguenza, non comunichiamo per tre settimane, passiamo in silenzio l'un l'altro all'università.
    Sarebbe meglio iniziare a comunicare? È possibile restituirla? Il lavoro su di sé è stato fatto, gli errori sono stati analizzati, le conclusioni sono state fatte. Voglio davvero riaverla, mi ha chiesto di non lasciarla andare, prima di tutte le liti, spero che mi ami ancora, ma quello che mi ha detto è stato sulle emozioni. Anche se è passato abbastanza tempo per lei, esita ad avvicinarmi a lei, timoroso di rovinare tutto. Sì, ho capito che era brutto essere gelosi, ma ero geloso non perché non mi fossi fidato, ma perché amavo. La gelosia è una sensazione stupida. L'ho presa per quello che è e l'amo comunque, anche se è arrabbiata con me o offesa.
    I miei errori non sono così fatali per finire cose come questa. Sì, è stanca di questo, la infastidisce, ma non l'ho tradita, l'ho amata, l'ho prestata abbastanza attenzione, dato fiori e regali. Tutti i miei errori erano la ragione per cui non voleva stare con me. Ma ho provato e cambiato. Sono Monogamo e voglio stare solo con lei.
    C'è la possibilità di aggiustare tutto? E cosa ora è meglio per me fare: lasciarla ancora per un po 'o riprendere gradualmente la comunicazione?
    Si prega di aiutare con un consiglio.

    • Ciao, Igor. La tua ragazza ha un personaggio con una verga, vuole che il suo fidanzato non sia più debole di lei.
      Non vorrebbe continuare a parlare delle loro emozioni negative, è necessario trattenersi con uno sforzo di volontà, non per dimostrare che c'è la paura di perdere una persona cara. Tutti questi sentimenti, le preoccupazioni sono state trasmesse alla ragazza, che ha visto una persona debole di fronte a lei. Tutto a causa del presente sentimento d'amore, che ti ha reso insicuro, ferito. E cosa vogliono le ragazze? Vogliono essere orgogliosi dei loro ragazzi, ammirarli, sentirsi amati, ma non stare vicino a loro e dare la libertà.
      Inizia a salutarla, passando solo sorridendo, come se nulla fosse accaduto, disse "ciao" e passò. Lei deve pensare che stai andando bene. Pertanto, nei suoi occhi, cerca di essere allegro, comunica con le altre ragazze, mantieni l'intrigo. È molto importante che ti abbia visto con un'altra ragazza altrettanto attraente, che sia gelosa. Se lei chiede in futuro, e lei sicuramente chiederà cosa ha visto, dice che niente di serio, la ragazza stessa prende l'iniziativa.
      Il tuo compito ora è solo quello di riprendere le normali relazioni amichevoli. Per di più, è troppo presto per rivendicare. Diventa di nuovo un amico che risolve tutto e capisce che una ragazza ha bisogno di piacere a tutti, non solo a te. Non fare più scuse per lei e non chiedere scusa, vuole vederti orgoglioso e non dipendente - diventare così nei suoi occhi. Non discutere la tua relazione con nessun altro. Regalati il ​​fatto che ci sono un sacco di ragazze in giro, e tu solo sei sicuro di essere quello che apprezzi veramente.

      • Ciao, Natalia. È passato un po 'di tempo e si può dire che la comunicazione è leggermente migliorata tra di noi, ma non del tutto. Si sono incontrati, hanno detto "ciao" e basta. Un giorno di dicembre, scrisse che si sentiva molto male senza di me, ma anche con me si sentiva male. Ha detto che non era ancora stata rilasciata, ma non voleva tornare. Di nuovo, dice che non gli piace. Dopo di ciò, è diventato di nuovo freddo e mi ignora.
        Per tutto il tempo che trascorse era sola, non incontrò nessuno. Spero ancora di restituire tutto, ma ho paura di fare qualcosa di sbagliato e rovinare completamente tutto. La nostra ultima conversazione era all'inizio del mese, poi lei disse che non amava e non restituiva nulla. Lasciala di nuovo e non disturbare? O prova a comunicare?
        Grazie per il tuo ultimo consiglio. Per favore, aiutaci di nuovo, per favore.

        • Ciao, Igor. Cerca di non rispondere alle parole della ragazza e non mostrare il tipo che ti fa male quando dice che non ama.
          In generale, chiudere questo argomento una volta per tutte e non iniziare mai da solo. Lascia che si cucini nei suoi sentimenti e si capisca senza farti male.
          Non aver paura di fare qualcosa di sbagliato, è meglio fare qualcosa che non fare nulla.
          Ecco quando la ragazza ha scritto che era malata - devi agire immediatamente aktivnichat: "se vuoi venire, fare una passeggiata, come prima, non ti obbliga a nulla, vai e migliorerai ..." Trick e sii intraprendente.
          "Lasciala di nuovo e non disturbarla? O prova a comunicare? "Certo, comunica, ma fallo con tanta abilità e appare ogni volta per caso e inaspettatamente.
          Se lei dice che non vuole ritorni, allora gioca con lei e fagli sapere che anche tu sei abbastanza contento.
          "Dopo di ciò, sono diventato di nuovo freddo e mi ignora." - Non fissare gli occhi su di esso tutto il tempo, fai i tuoi affari e cerca di essere forte, e con le situazioni adatte, sii allegro. È necessario che ti segua e desideri osservare, e per questo dovrai mostrarti come una persona cambiata per attirare la sua attenzione su te stesso.

          • E per qualche ragione che è stato stasera mi ha bloccato nel sociale. reti. Cosa vuole mostrare? Non ho scritto per molto tempo e non l'ho chiamata. Forse sono davvero stanco di lei?

            • Igor, sta cercando di dimenticarti di te in questo modo e non vuole che tu segua la sua vita. Trovati un hobby per l'anima, distraendoti mentalmente da esso.

          • Ciao, Natalia. Anche in questo caso. Recentemente ho scoperto che la mia ex ragazza ha iniziato a uscire con un altro ragazzo. Durante tutto questo tempo, dopo il mio ultimo messaggio, ho comunque provato a comunicare in qualche modo, ma senza successo: ignorando di nuovo, di nuovo silenzio. La notizia, il fatto che lei abbia iniziato una nuova relazione mi ha ferito, ma ha persino infiammato il desiderio di farla tornare. Sono compagni di classe e lui è di due anni più giovane. Voglio ancora restituire tutto, anche se ci vuole un sacco di tempo. Lascia andare e dimentica tutto non funziona, e non voglio essere onesto. Come essere in questa situazione, Natalia? Cambia te stesso e guardalo silenziosamente, aspetta e spera ancora che lei voglia tornare.

            • Ciao, Igor. È necessario cambiare tattica e il tuo comportamento non dovrebbe convincere una ragazza che sei unilaterale e sei pronto ad aspettarla per sempre. Ha senso portarla alla gelosia, quindi inizia pure con qualcuno per comunicare in modo amichevole, e per non tormentarti, smettere di seguire la sua vita.
              La vita è una cosa che non sempre va come vuole una persona. Se puoi cambiare qualcosa nella vita, allora devi cambiare, se non funziona, allora devi accettare, beh, la cosa più importante è essere in grado di distinguere il primo dal secondo.
              Raccomandiamo di leggere sugli articoli del sito:
              / kak-vlyubit-v-sebya-devushku /
              / kak-vernut-devushku /
              / otnosheniya-mezhdu-muzhchinoy-i-zhenshhinoy /

      • Sembra che non sia trattato ...
        Ciao di nuovo. Non dimenticare, non lasciare andare questo attaccamento, o amore, o già una malattia ... o io stesso non voglio lasciar andare tutto. Non ha mai smesso di visitare le sue pagine sui social network, raramente non ha smesso di chiedere ai suoi amici come stava. Ogni tanto le scrivo un messaggio di testo, ma quasi ogni volta ottengo una risposta: "non scrivermi". Ho fatto conoscenza con gli altri, ho parlato e nella mia testa ho pensato a lei. Fino ad ora, la speranza continua a brillare da qualche altra parte. La tira verso di lei, anche se è passato un anno. E non lascia il desiderio di restituirlo e iniziare tutto su uno nuovo.
        Cosa ho fatto, cosa ho provato a fare per riaverla? Un sacco di fiori, piccoli regali, poesie .. Cambiato esternamente, cambiato lo stile dell'abbigliamento, mi guardo, mi alleno in palestra, faccio nuove foto nel social network, cerco di studiare e lavoro. Sono andato oltre un centinaio di volte nella mia testa tutto ciò che era, quali errori ho fatto. Cercando di interessarla. Ancora una volta, qualcosa da cogliere, come la prima volta ... ma per ora i tentativi sono vani.
        Chiedo nuovamente le tue parole di supporto o di istruzioni, almeno qualcosa.

        • Ciao, Igor. E forse non hai bisogno di essere trattato per questo? Vivi con quella sensazione. Non combattere con lui, ma non permettere di soffermarsi su di esso.
          Hai fatto tutto il possibile e impossibile per rinnovare il tuo rapporto con una ragazza. Sperimentare un anno. Questo è molto, ma considerando che l'amore è normale. Prendi la situazione per quello che è oggi. Tu - amore, tu - no. Questo è normale È successo che non ti ama. Ma lei non deve amarti. Succede
          L'amore è "come la manna dal cielo", discende da una persona e inizia ad amare, non sapendo nemmeno perché. E allo stesso modo può scomparire. L'amore non può durare per sempre, dovrebbe essere mantenuto come una fiamma, gettando legna da ardere, che fai: fiori, regali, poesie. È giunto il momento che tu ti fermi, rispetti te stesso e lasci andare la situazione.
          "Sono andato oltre cento volte nella mia testa tutto ciò che è stato fatto, quali errori ho commesso" - Con questo, vale anche la pena di non esagerare, smettere di ricordare gli errori del passato, una volta fatto le giuste conclusioni e conquistare il cuore delle nuove donne.

  6. Ciao Mi sono rivolto a te il 13 agosto. Lascia che ti ricordi, ho 43 anni, un giovane 26. Subito, ha concluso la nostra relazione. Tutto a causa della mia sfrenata gelosia e resa dei conti. I miei tentativi di spiegare e provare a cambiare qualcosa si sono conclusi nel nulla. Lui era silenzioso.
    Il tempo è passato .. Io incontro, parlo. Ma niente di serio ancora. Pensavo di poterlo dimenticare, ma non funziona ... La nuora mi ha consigliato di creare una pagina sinistra nei social network con i dati di altre persone e provare a comunicare con lui semplicemente in modo amichevole. L'ho fatto. Ho dovuto cambiare leggermente lo stile di scrittura. Ma tutto è venuto fuori. Ho chiesto a nome di qualcun altro di me stesso. Ha risposto che stava portando avanti il ​​suo cervello, che non si ricorda più di me, e in generale, non c'è e non può essere un ritorno al vecchio ..
    Non è mai apparso a nessuno, era solo ... Ha dovuto cancellare la prima pagina a sinistra, permettergli di avvicinarsi troppo a lui. Sentivo che stava iniziando a mostrare più interesse di ciò che era permesso da me. Ora comunichiamo sul secondo, creato da me. Ragione, capisco tutta l'assurdità della mia idea. Ma rifiuta anche di sapere come lui e quello, non posso ... Se scopre dei miei trucchi, lo odierà sicuramente. Lui, per ogni tipo di inganno, tratta la non accettazione ... E nel mio vero nome, ho paura di scrivergli. Ha chiarito che non sono più interessato a lui. Confuso finalmente. Forse mi consiglierai qualcosa? Grazie in anticipo

    • Ciao, Natalia. Sicuramente, non dovrebbe mai sapere che hai comunicato con lui usando un nome diverso. Cosa puoi fare nella tua situazione? Col tempo, il tuo giovane ripenserà a tutto e diventerà più calmo nei tuoi confronti e se sei persistente, ma è bello fare tutto, allora puoi riprendere apertamente relazioni amichevoli con lui (che significa rete sociale). Ci vuole tempo, pazienza e sinceramente per augurare felicità al tuo giovane, anche se non è con te. È molto difficile e non tutti sono in grado di farlo. Spesso l'amore è egoista e una persona pensa a se stesso mentre si sente male senza l'oggetto della sua passione. Questa è una dipendenza psicologica e un desiderio di essere amato. Ma l'amore non può essere guadagnato, è impossibile costringere un uomo ad amare se stesso.
      Due mesi dopo, congratulati con il ragazzo del nuovo anno, gli auguro tutto il meglio, se risponde bene - non risponde, va bene anche questo. Se rispondi, allora entrare in una lunga corrispondenza non ne vale la pena. Con uno sforzo di volontà, costringiti a pensare ad altre persone, a comunicare con amici allegri, ti porteranno fuori dall'ossessivo stato di tristezza della tua amata. Ci sarà un motivo per congratularsi con qualsiasi evento - congratularsi con il primo. Questo gli permetterà di capire che lui significa molto per te e te lo ricordi. Quindi potrebbe volerci più di un mese, anno, ma se sei costante, allora il tuo ragazzo attenderà inconsciamente i tuoi messaggi, anche se non risponderà immediatamente alla reciprocità.

      • Grazie .. Da qualche parte 10 giorni fa ho fatto dei brutti sogni su di lui ... E dato che non li ricordo quasi mai, questo è ciò che mi ha allertato. E nel sociale. era stato assente per qualche tempo, poi gli ho scritto di questi sogni per conto mio, e che ero preoccupato per lui. Ha risposto in un giorno, con una sola parola .. Questo è stato abbastanza per me ..
        Ora, su un'altra pagina, scopro su di lui quello che non ho imparato nella nostra realtà con lui ... Poi sono stato impegnato a chiarire la relazione (((
        Buon anno ... Voglio davvero che sia felice. So che comunica con molte persone, lui stesso racconta alcuni momenti della sua vita. E sai, tutta questa sua socievolezza, irritante prima, ora non provoca emozioni negative. Sono calmo Non creo illusioni, vivo anch'io la mia vita .. Ma questa è la sua brama per le donne di età superiore ai 40 anni, ma mi allarma. Una volta gli ho chiesto: "I tuoi genitori ti amano?" Al che mi ha risposto: "ma non lo so .." È una specie di antipatia qualcosa ???

        • Natalia, un uomo attira inconsciamente a sé ciò che gli manca. E non è affatto necessario che il tuo ragazzo abbia bisogno dell'amore materno. Le donne adulte sono attraenti come esperienze di vita, sanno come ascoltare e possono essere compagni interessanti ed eccitanti, a differenza delle ragazze che sono interessate alle tendenze della moda, ai cosmetici e vogliono solo l'attenzione alla propria persona. Una donna saggia e adulta sarà in grado di supportare consigli utili, e una ragazza attenderà l'aiuto di un ragazzo, e questa è una responsabilità. E, naturalmente, un giovane è attratto da una donna con una certa esperienza, emancipazione e coraggio nelle relazioni intime.

  7. Ciao Ho incontrato una ragazza per 2 anni. Si conoscevano dal liceo. Iscritto in diverse istituzioni. Poi, quando siamo tornati nella nostra città natale, abbiamo deciso di provare ad incontrarci, poiché c'era simpatia. Rapporti come tutti gli altri, a volte litigi, a volte litigi, ma in generale, tutto non è male, ma presto lei è stanca di me (non voglio sposarmi). Ha detto che voleva una famiglia e non mi amava più (anche se lei era solita dire che ero la più bella, la migliore e che non aveva bisogno di lei tranne me, lei mi ha detto che mi avrebbe sempre amato). Ci siamo lasciati, ho pensato che sarebbe semplicemente riposata e sarebbe tornata da me, ma quasi subito ha iniziato una relazione con un ragazzo che ha 5 anni più di me. Dopo 3 mesi, ha rotto con lui e dopo 6-7 mesi ha sposato un ragazzo. Accidentalmente sono imbattuto nelle loro foto. Sembra felice, ma è come se non fossi lì. E non riesco nemmeno a pensare ad altre ragazze per un anno, e la vedo in quasi tutti i passanti. Sembra che il piccolo dovrebbe essere già stato rilasciato, ma sembra che ogni giorno sto peggiorando sempre di più. Non posso fare nuove conoscenze, ma quelle vecchie strappavano tutto. Tutti i casi per i quali mi impegno non funzionano. Non ho nemmeno nessuno con cui parlare di questo argomento (non voglio sovraccaricare i miei genitori).

    • Ciao Vlad. Se i tuoi sentimenti per la ragazza sono forti e sinceri, allora sarà molto difficile liberarsene, o forse non dovresti farlo affatto. Continua e più avanti nel profondo della tua anima ad amarla, non resisti ai tuoi sentimenti, auguragli la sua felicità con tutto il cuore. Ricordando i momenti felici in cui eri insieme, ringrazia mentalmente l'Universo per questo. Col passare del tempo, diventerai più facile e cambieranno nella tua vita.
      Foto in social. le reti non sono raccomandate. Spesso le loro ragazze escono per impressionare la società e non sempre corrispondono alla realtà. Quando una persona non crede nella sua felicità, fa di tutto per convincere gli altri della sua esistenza. Puoi assicurarti di questo sul tuo esempio: ci hai creduto e ti torturi con esso. Forse la ragazza ti ama ora, ma ha fissato un obiettivo per sposarsi, perché era il suo bisogno importante in quel momento. La psicologia delle donne è tale da trarre conclusioni sull'atteggiamento degli uomini nei loro confronti, a seconda che il giovane presenti una proposta o meno. Se lo fa, allora ci sono sentimenti, se non vuole legittimare la relazione, allora non ama e la relazione non sarà lunga.

    • Vlad, c'è una ragione più profonda per il tuo problema. Forse la sua consapevolezza causerà sentimenti negativi (e questo è normale), ma solo una comprensione di questa causa ti aiuterà a costruire correttamente la tua vita futura. N. A. Vedmesh ti consiglia di non resistere alle tue sensazioni, se è sincero, e di augurare felicità alla tua ex ragazza. Ma, ti dirò onestamente, una persona rara è capace di farlo. E non sono sicuro che nel tuo caso sia possibile. Perché? Perché "l'impossibilità" è direttamente correlata alla causa della tua condizione. E la ragione psicologica interna per il fatto che stai molestando te stesso e non puoi guardare le altre ragazze, si trova nel tuo orgoglio ferito. Sì, esattamente. Inizialmente, ti sei assicurato che sei il più meraviglioso per questa ragazza. Pensavi che ti avrebbe sempre amato, perché lei stessa l'ha detto. E quando la tua ragazza voleva andarsene, non l'hai trattenuta. Abbiamo deciso - lei tornerà. Non avevi paura di perderlo, perché Erano fiduciosi nel loro irresistibile per lei. Quando ha iniziato una relazione con un'altra persona, eri teso, chiedendoti se intervenire. E poi lei ha rotto. Hai pensato di nuovo - significa che tornerà. Ma quando hai trovato la sua foto e hai scoperto che era sposata, la tua condanna è crollata. Ti sei sentito offeso e ferito
      Lei è felice e si è dimenticata di te! Come? Non c'è amore forte e vero, ma c'è un senso di perdita di autostima (e nei loro stessi occhi). E tu hai 2 modi: tormentare e incolpare tutti e tutto, o iniziare una vita nuova e veramente felice, amare ed essere amati. Posso aiutare Scrivi personalmente: vikz-85 (cane) mail.ru Victoria.