La psichiatria è una branca della medicina clinica che studia i disturbi mentali e cura l'anima anche con i metodi di diagnosi, prevenzione e trattamento. Inoltre, questo termine implica e include una serie di istituzioni non governative e statali accreditate che hanno diritto all'isolamento obbligatorio di persone potenzialmente pericolose. foto di psichiatria

Lo psichiatra tedesco, V. Griesinger, era ampiamente riconosciuto per la sua definizione più precisa del concetto di psichiatria come insegnamento sulla cura e il riconoscimento della malattia mentale. Il trattamento comprende la terapia, l'organizzazione dell'assistenza psichiatrica, la riabilitazione, la prevenzione e gli aspetti sociali della psichiatria. Il riconoscimento include la diagnosi, lo studio della patogenesi, l'eziologia, il decorso e l'esito dei disturbi mentali. Secondo una definizione comune, un disturbo mentale è un cambiamento di coscienza che va oltre la gamma normale. Gli stati di confine tra patologia e norma sono studiati dalla psicologia clinica. Questa zona è ampiamente sviluppata negli Stati Uniti.

La psichiatria è divisa in privato e generale.

Nella psichiatria privata, le singole malattie sono oggetto di studio, e in generale la psichiatria, le leggi generali sui disturbi mentali sono oggetto di studio. La psichiatria generale comprende anche la psicopatologia generale, così come la patopsicologia. La psichiatria privata è talvolta definita psicopatologia privata. I segni di disturbi mentali sono oggetto di semiotica psichiatrica. I sintomi della malattia mentale, l'essenza biologica, le manifestazioni nel corpo dei cambiamenti patologici che portano al disturbo mentale sono studiati dalla psichiatria clinica, e la moderna psichiatria esamina l'eziologia, la clinica, la patogenesi, la diagnosi, la prevenzione, il trattamento, l'esperienza e la riabilitazione dei disturbi mentali.

L'esame in psichiatria è diviso in psichiatrico militare, psichiatrico forense, medico e sociale (lavoro). Il metodo principale di esame psichiatrico - uno studio clinico. La diagnosi psichiatrica viene stabilita dopo i metodi di ricerca clinica e di laboratorio ottenuti.

Per diversi secoli e fino ad oggi, c'è stata una discussione: la psichiatria è una scienza o un'arte. L'opinione dei critici è tale che non ci sono prove concrete della natura scientifica della psichiatria e dell'efficacia dei suoi metodi.

La psichiatria tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo era caratterizzata da due scuole. Il primo fu attribuito alla psicoanalisi, dove Sigmund Freud pose le basi per il suo lavoro sulla teoria dell'inconscio. Secondo la sua teoria, il cervello umano evidenzia l'area degli istinti animali. Freud credeva che "Esso" si oppone all'Io personale e al "Super-I" - i dettami della società, che conduce la persona e impone certe norme di comportamento. L'inconscio, Freud credeva, è una prigione per desideri proibiti, per esempio, desideri erotici che sono costretti a uscire da lui per mezzo della coscienza. A causa dell'impossibilità della distruzione finale del desiderio, la coscienza offre un meccanismo di sublimazione - sostituzione attraverso la realizzazione della creatività o della religione.

In questo caso, una rottura rappresenta il fallimento del programma nel meccanismo di sublimazione e la proibizione del proibito dal paziente avviene attraverso una reazione dolorosa. Il ripristino del normale funzionamento dell'individuo viene effettuato attraverso una tecnica chiamata psicoanalisi. Questo metodo include il ritorno del paziente ai ricordi dell'infanzia, nonché la risoluzione del problema.

Freud fu osteggiato da Emil Kraepelin con la sua scuola di medicina positivista. Alla base della teoria del disturbo mentale, Kraepelin attribuiva la paralisi progressiva e sviluppò una nuova forma di studio della malattia come un processo che si sviluppa nel tempo, per poi cadere in certi stadi, con alcuni sintomi. La medicina positivista spiega il disturbo mentale come la distruzione del tessuto cerebrale, una malattia biologica causata da molteplici cause.

Tuttavia, nessuna delle teorie potrebbe pretendere di essere supportata da prove. La teoria del desiderio sessuale infantile, Freud costruì la psicoanalisi degli adulti, spiegando che i bambini non possono confermarlo a causa della paura di un argomento tabù. Gli oppositori hanno rimproverato a Kraepelin che in realtà la teoria della sconfitta organica porta alla follia e al degrado emotivo e mentale. La cura degli ammalati in quel momento era considerata impossibile, e l'attività professionale del dottore era ridotta alla supervisione, così come il sollievo di un'eventuale aggressione. Inoltre, la teoria positivista trovava difficile dare spiegazioni a numerosi casi di disturbi mentali.

I disturbi mentali sono divisi in due livelli: psicotico e nevrotico. Questo limite è condizionale e si presume che i sintomi grossolani pronunciati siano un segno di psicosi. E la morbidezza e la scorrevolezza dei sintomi caratteristici dei disturbi nevrotici.

La psichiatria è un campo di conoscenza umana che studia la patologia dell'attività mentale umana. Qual è la patologia dell'attività mentale? È impossibile rispondere con precisione a questa domanda. Dove il tasso non è definito, non si può parlare di patologia. Allo stesso tempo, la manifestazione dell'attività mentale, che può essere considerata anormale, è indiscutibile. Ciò significa la manifestazione di un disturbo mentale che agisce contemporaneamente in larga misura, opponendosi e sostenibile. Questi includono idee ossessive, delusioni, fobie, patologia dell'umore (stati affettivi e maniacali), disturbi della percezione (illusioni, allucinazioni, senestopatia).

Oggi, i metodi efficaci di terapia che vengono usati dagli psichiatri includono il blocco del lavoro del cervello (neurolettici), la farmacoterapia - neurolettici, danni al cervello (elettroshock - terapia elettroconvulsiva, lobotomia-psicochirurgia).