Ergofobiya

foto ergofobiya L'ergofobia è la paura del lavoro, l'esecuzione di qualsiasi azione intenzionale che richiede abilità speciali, abilità, conoscenza e diligenza. Molte persone la chiamano pigrizia, ma questo è tutt'altro. Questa è una paura cronica irrazionale del lavoro. Ergofoby si sente ansioso per il lavoro e tutto ciò che è in qualche modo interconnesso con esso.

L'ergofobia può combinare diverse fobie, ad esempio: glossofobia (paura di parlare in pubblico), atihyphobia (paura di fallire), fobia sociale (paura di compiere azioni pubbliche o azioni pubbliche). L'ergofobia è anche chiamata ergosiofobia, che in greco significa lavoro e paura ("ergon" significa lavoro, "phobos" significa paura).

Cause di Ergofobia

L'ergofobia è una paura del lavoro spericolata e travolgente. Una persona che soffre di ergofobia ha paura di non essere affatto in grado di lavorare, eseguire incarichi ufficiali, descrizioni di lavoro. Una tale persona è spesso caratterizzata dall'intolleranza ai propri insuccessi nel lavoro. Alcuni hanno paura degli assegni o degli incontri al lavoro. Di solito condividono la loro paura con i colleghi. La paura del lavoro, come qualsiasi altro tipo di fobia, fa impazzire una persona. È in costante tensione a causa dei sentimenti di paura, paura di perdere il controllo e non affrontare la situazione.

Al centro di ogni paura irrazionale e spericolata sono sempre forti emozioni. Tuttavia, nel caso dell'ergofobia le emozioni sono sempre negative, poiché sono la causa della paura inconscia. Le ragioni dell'emergenza dell'ergofobia, di norma, possono essere: forti sentimenti dell'individuo prima del caso imminente, per esempio, prima di un'intervista durante l'impiego. Per ridurre l'ansia e ridurla al minimo, è necessario iniziare cercando qualsiasi informazione sul lavoro imminente. Dal momento che, realizzando informazioni praticamente ricevute, l'individuo si sente molto più sicuro. Dopo un certo periodo di tempo, qualsiasi persona, anche un ergofob, che lavora in un nuovo posto, inizierà a considerarsi un professionista e non avrà paura di condurre esperimenti legati alla sua attività lavorativa.

Una persona che soffre di ergofobia ha costantemente paura di fallire e il lavoro non sarà fatto. Pensa di poter rompere tutto, rovinare che qualcuno dovrà prima rifare tutto il lavoro per lui. Se i fallimenti nelle attività professionali perseguono ininterrottamente ergofoba, allora pensa di essere destinato a fallire e non tenterà nemmeno di cambiare nulla o prendere per trasformare le circostanze nella sua direzione. Ad esempio, ergofob non proverà le loro abilità e abilità in un'altra direzione. Nelle situazioni in cui l'individuo analizza costantemente i fallimenti avvenuti prima, ma non fa nulla, molto probabilmente svilupperà ergofobiya. In alcuni casi, la causa di ergofobii può essere frequente nelle ispezioni o commissioni sul lavoro.

La causa dell'ergofobia può verificarsi sin dall'infanzia se uno dei genitori aveva una fobia simile. I genitori possono infettare i bambini con le loro fobie.

Un'altra causa di ergofobii sono varie lesioni e ricevute durante il lavoro. Il trauma può essere fisico o morale. Ad esempio, una persona che lavora in una fabbrica si è infortunata gravemente da una macchina utensile. In linea di principio, una ferita sul lavoro non è rara. Il problema è che ogni individuo reagisce in modi assolutamente diversi a cose o situazioni apparentemente simili. Alcuni dopo gli infortuni diventano più cauti, e alcuni - al contrario, lasciano il lavoro. È proprio questa categoria di persone che diventa il primo candidato per l'acquisto dell'ergofobia.

Inoltre, le persone al lavoro possono soffrire di insulti, umiliazioni, lavoro eccessivo, a causa di lavori non standardizzati. Inoltre, l'ergofobia può verificarsi a causa della mancanza di conoscenza e abilità, in conseguenza del quale una persona inizia a temere di non affrontare il lavoro affidatogli. La maggior parte dell'ergofobia soffre di individui timidi che stanno provando una grande ansia in una situazione in cui hanno bisogno di aiutare i loro colleghi di lavoro.

Anche se non c'è una ragione visibile per il verificarsi di una fobia irrazionale, l'individuo può sentirsi turbato ansioso, ansioso ed emotivo, minando la sua capacità di funzionare normalmente.

Spesso la causa della paura inconscia del lavoro può essere il licenziamento. Se una persona è stata precedentemente licenziata, allora potrebbe incontrare difficoltà nel trovare un nuovo posto di lavoro, a causa della paura di essere cacciato di nuovo.

Spesso la causa della paura può essere un'attività di lavoro noiosa. Se il soggetto ha iniziato la sua attività lavorativa con un lavoro poco interessante, noioso e monotono, allora potrebbe avere uno stereotipo secondo cui ogni lavoro sarà noioso.

Le condizioni depressive sono spesso le cause dell'ergofobia. Ad esempio, depressione clinica, distimia , lutto o altri disturbi simili possono portare il soggetto a una perdita di incentivi al lavoro.

Sintomi di Ergofobia

La paura del lavoro è sempre abbastanza evidente per gli altri. Nascondere una tale paura irrazionale e inconscia è quasi impossibile per un individuo, dal momento che la sua attitudine al lavoro diventa ovvia. Tuttavia, l'esacerbazione dell'ergofobia e la comparsa di attacchi di panico non sono così comuni. Il soggetto può segretamente temere, soffrire e soffrire, ma allo stesso tempo svolgere meticolosamente i propri doveri ufficiali. Tuttavia, se una persona che soffre di ergofobia viene improvvisamente convocata dalle autorità, anche se la ragione è insignificante o commissionare un nuovo caso, che sembra essere piuttosto complicato e problematico, non vengono esclusi tutti i segni di paura tipici delle fobie.

Un numero di segni specifici sono tra i sintomi più comuni di ergofobia. Ergofob, sperimentando la paura, inizia a sudare vigorosamente, si verifica nausea, il ritmo cardiaco accelera, la debolezza e il tremito delle membra appaiono. Inoltre, spesso, ci sono vertigini, arrossamento della pelle, un netto deterioramento della salute.

Oltre ai sintomi della fisiologia, si osservano anche manifestazioni mentali. Un individuo incline all'ergofobia comincia a pensare che qualcosa di terribile, terribile deve accadere. Da un senso di paura, perde completamente il controllo di se stesso, l'autocontrollo. Dal lato, sembra che una tale persona si comporti semplicemente inadeguatamente.

E sebbene gli attacchi del disturbo di panico siano brevi nel tempo, hanno un effetto piuttosto grave sull'organismo dell'individuo. Pertanto, se l'ergofobia viene ignorata, dopo un certo periodo di tempo possono comparire disturbi mentali più pronunciati. Tuttavia, contattando l'aiuto psicoterapeutico in tempo, puoi evitare i pericolosi effetti della paura del panico. Inoltre, al momento, tali disturbi mentali sono completamente guariti.

Quindi, le persone che soffrono di ergofobia possono manifestare i seguenti sintomi:

- aumento della frequenza cardiaca;

- aumento della sudorazione;

- tremore delle membra;

- disagio all'addome;

- nausea;

- vertigini;

- sensazione di immobilità (torpore) o forte leggerezza in tutto il corpo;

- pre-inconscio;

- vampate di calore o brividi;

- paura di perdere il controllo.

Trattamento Ergofobia

La paura come emozione di base è più facile rispetto all'ansia, ha sempre un oggetto. Ad esempio, la paura agorafobica dello spazio aperto, ergofobia - lavoro e tutto ciò che è associato alla realizzazione di azioni mirate. ie c'è una causa specifica per la paura, ma l'ansia non ha una tale ragione. Può spesso essere espressa in irritazione, che viene da qualche parte. L'ansia può causare una sensazione di disgusto prima di qualcosa, odio per qualcuno, emozioni forti irragionevoli immotivate. La paura è strettamente associata al pericolo per il corpo umano e all'ansia con la minaccia dell'individuo.

La paura è un meccanismo protettivo e svolge al suo interno una funzione positiva. Rende le persone più caute e circospette. Tuttavia, questo è il tipo di emozione che le persone meno desiderose di sperimentare. L'esperienza del sentimento di paura già spaventa l'individuo.

L'ansia causa una reazione di ricerca: temo qualcosa, voglio qualcosa, ecc. Il risultato è una raffica di emozioni più specifiche. In uno stato di ansia, il soggetto sperimenta tutta una serie di emozioni: diversi tipi di paura, senso di colpa, rabbia, vergogna, ecc. Una persona non può sempre capire qual è la causa di queste emozioni. Non può trattenerli, poiché crede che certe emozioni abbiano preceduto queste emozioni. Tali emozioni sono una difesa contro l'ansia. Tuttavia, da tali emozioni una persona è incline a bloccare. Li spinge nel subconscio, che porta a stati stressanti. Tutte queste emozioni influenzano l'interazione dell'individuo con gli altri, le sue relazioni, i pensieri, le azioni, la percezione, il comportamento e, di conseguenza, lo stato somatico.

Pertanto, nel trattamento di varie fobie non può guidare la paura nel subconscio e combatterlo con la forza. Il trattamento deve essere mirato a garantire che una persona realizzi la paura, capisca che cosa causa l'ansia.

Esistono molti metodi per trattare l'ergofobia. Questi includono: terapia farmacologica, metodi di psicoanalisi, terapia cognitivo-comportamentale, vari auto-allenamento, tecniche di visualizzazione, meditazione, rilassamento, ecc.

Dal punto di vista della psicoanalisi, qualsiasi fobia è un'espressione di conflitto che è nascosta nel subconscio dell'individuo. Pertanto, non trattano la fobia, ma cercano di rivelare il conflitto stesso, che è la causa principale. I mezzi principali per rilevare tali conflitti sono: l'interpretazione dei sogni, l'analisi della conversazione del medico con il paziente. Nei casi di individuazione del conflitto interno, il paziente prova su di lui e lascia la fobia. Alcuni psicoterapisti offrono al paziente se stesso di fare consapevolmente ciò di cui ha più paura e con l'aiuto di questo metodo per superare questa emozione.

La terapia comportamentale è progettata per alleviare le manifestazioni di paura nei pazienti o per eliminarla completamente. Spesso usato il metodo di desensibilizzazione sistemica, che è combinato con il rilassamento muscolare più profondo. Consiste nel completo rilassamento del paziente e nella modellazione di diverse situazioni che provocano in lui la comparsa della paura del panico. Questo metodo utilizza il principio di assuefazione (assuefazione). Molte ricerche confermano il fatto che questo metodo è una tecnica terapeutica piuttosto efficace.

Un altro metodo di psicoterapia comportamentale è la tecnica di insegnare al paziente a non avere paura della sua ergofobia. È basato sul principio di chiarezza. Il paziente osserva varie scene della vita reale, guarda film e capisce che l'oggetto che provoca l'emergere della paura del panico in lui non causa altre emozioni e paure.

Il graduale superamento della paura è anche uno dei metodi della terapia cognitiva. Consiste nell'approccio graduale del paziente alla causa delle esperienze. Per qualsiasi sforzo da parte del paziente, è incoraggiato e lodato. In conclusione, possiamo concludere che il principio di base delle tecniche di terapia comportamentale elencate è la ricerca del pericolo al fine di garantire la sicurezza.

Per mitigare la manifestazione di ansia, condizioni fobiche acute, la terapia farmacologica viene utilizzata come agente terapeutico minore. In nessun caso si consiglia di limitarsi solo al trattamento con l'aiuto di farmaci, poiché se si interrompe l'assunzione dei farmaci, ergofobia ritornerà di nuovo. Anche le droghe comportano dipendenza.

Qualsiasi fobia non dovrebbe essere soppressa. Se lo sono, allora abbiamo bisogno di loro per qualcosa! Nella lotta contro l'ergofobia, prima di tutto, devi realizzare la tua paura, ammettere a te stesso che lo è, accettarlo e cercare di imparare a conviverci. Non dovresti guidarlo in profondità nel subconscio, ma non puoi colpirlo. Non puoi dare alle paure l'opportunità di controllare le loro vite!

Visualizzazioni: 79 822

38 commenti su "Ergofobiya"

  1. Ho anche paura della mia professione di marinaio, non trovo un posto sul piroscafo come lavorerò, se mi occupo o no, costantemente negativo, paura di dove prenderò, ho avuto un caso simile e ho vissuto con lui per tutta la vita, dicono che andrà tutto bene, ma io per tutta la vita vivo con questa paura della depressione, e non so come essere.

  2. Ciao, sono un po 'felice di non essere l'unico, pensavo di avere uno di questi problemi, ho un nuovo lavoro e ora soffro di giorni e notti.Prima di andare a letto metto 3 sveglie su diversi dispositivi, in modo che Non mi sveglio, anche se mi sveglio sempre dal primo suono e salto, sapendo che devo andare a lavorare domani, non riesco a dormire per molto tempo, e al mattino, circa tre ore prima di svegliarmi, mi sveglio, guardo l'orologio e inizio attacchi di panico. perché Niente si arrampica a causa della paura, e anche se mangiamo, inizia a vomitare. Scendendo le scale da casa, sento che ho una sorta di affaticamento muscolare, le mie gambe non camminano, tutto si muove, la frequenza cardiaca è alta. Mi calmo, dicendo: "Sì, ti calmi, questo non è l'ultimo posto di lavoro in cui sei stato portato. Non ti piacerà, ne troverai un altro. Qual è il problema !!!" Ma è inutile .Prima del lavoro Guido una macchina, il tempo di percorrenza è 10 minuti, anatra, parto per un'ora, poi mi siedo in macchina e cerco di calmarmi, ho sempre paura di essere in ritardo, anche se non ho mai nella vita non è in ritardo.
    E il lavoro è legato al fatto che devi costantemente consigliare i clienti per telefono e, dato che sono una persona molto riservata e non loquace, è molto difficile per me farlo rispetto ai miei colleghi: il costante timore di sembrare stupidi e ridicoli. per te stupido, perdonami, il costante carico di responsabilità, devi leggere molto, studiare, imparare a lavorare, perché sono un principiante, ma non succede niente, il cervello non percepisce affatto le informazioni e ho paura di disonorarmi nell'esame orale, che passa una volta una settimana per un test Mentre leggo il testo, capisco il significato, ma non riesco a raccontarlo con parole mie, confondermi, arrossire, sudare, penso che non lo prenderò fino alla fine del termine, smetterò perché comunicherò telefonicamente con i clienti, perché mi ritengono un idiota.

  3. Ciao! Non ho paura di lavorare, ho la paura di non fare il lavoro nella giusta misura. Ho paura di prendere una decisione o, a volte, vieni a chiederlo. Mi sembra che la mia conoscenza non sia abbastanza, che i colleghi mi guardino di traverso. Anche se nel mio cuore capisco che non è così. Non riesco a capire questa paura del lavoro o la paura delle persone. Chiedi un libro o un metodo per affrontare la paura o il complesso.

    • Ciao, Dana. Dovresti pensare al fatto che la realtà circostante è solo un riflesso dei tuoi pensieri. Pertanto, sostituendo i pensieri negativi con i pensieri positivi, puoi cambiare la realtà circostante oltre il riconoscimento. Pertanto, guardando a un angolo diverso, puoi gestire tutti i fattori che causano stati stressanti. Raccomandiamo di leggere:
      / kak-izbavitsya-ot-kompleksov /

  4. Non so per certo se ho l'ergofobia, o no, ma quando avrò ancora inizio qualsiasi lavoro, ho subito un forte dolore alle tempie e insopportabilmente voglio dormire. E questo succede anche quando il lavoro è lo stesso di un hobby. Non ci sono sentimenti spiacevoli dall'hobby.
    E solo quando il lavoro è finito, il lavoro è finito, poi il dolore scompare e il desiderio di dormire si ferma.
    E anche prima, molti anni fa, dalla riluttanza a studiare o lavorare, la temperatura aumentava (fino a 37,2), e tornò alla normalità solo nei fine settimana. I medici hanno condotto sondaggi, ma non hanno potuto stabilire la causa.

  5. Non sono un esperto, ma queste persone possono provare a lavorare a casa?

  6. Ciao, ci sono alcuni tentativi, ma ho paura di provare anche ad andare. All'improvviso, non mi piace subito qualcuno che assume, ottengo il panico, sudo, dico cose stupide, mi confondo a parole, naturalmente, chi vedrà questo comportamento penserà che lei è malata e nessuno prenderà uno stupido. È una vergogna per me piangere che questo non è così sicuro, molte volte mi è stato offerto un lavoro familiare, ma non potevo decidere di andare, tutti pensavano che avrebbero poi condannato, dispiacendosi che mi offrissero al lavoro. Non lavoro, ma ho 31 anni, ho figli, ma voglio essere un esempio per i bambini e non stare a casa.

  7. Pensavo fosse solo me, per qualche motivo mi sto abituando al nuovo lavoro, ho 39 anni, ma a 20 anni mi sento male nella nuova squadra, ho lavorato 9 anni in un posto, la società si è sciolta e ho quasi un anno Ho cambiato diversi luoghi di lavoro, non mi piaceva ovunque, ora ho un lavoro, sto lavorando, ma non è tutto, mi sforzo di sopportare, cosa dovrei fare? Lo tollero perché il dispositivo è ufficiale, ma dopo un anno me ne andrò comunque, mi manca così tanto il mio lavoro passato!

  8. Nessuno si occuperà di te. Nel nostro sistema dispotico non esiste una malattia. Esiste solo in articoli come questo. Puoi solo leggere, calmarti un po '. Questo è tutto.

  9. Benvenuto! Ho cercato lavoro per diversi anni. Tutte le assunzioni si svolgono nello stesso modo. Sono intervistato, addestrato e il giorno del lavoro comincio a diventare brusco di paura. Vertigini, sudorazione, nella mia testa un pensiero - come rifiutare correttamente. Le cose stanno peggiorando sempre di più, molti debiti, abbiamo bisogno di soldi, ma non posso forzarmi a lavorare più di un giorno. C'era un lavoro per il quale avevo un anno e mezzo (la bambinaia privata di una ragazza), e non aveva nemmeno lasciato (si trasferirono), poi c'era anche una paura selvaggia, ma non ho rifiutato quel lavoro perché ho trovato rapidamente un linguaggio comune con la madre della ragazza. Aveva gli stessi problemi, nonostante avesse 33 anni, aveva lavorato per un massimo di due settimane in tutta la sua vita. L'ho aiutata nelle faccende domestiche e mi sono seduta con il bambino.
    Poi ho dovuto cercare di nuovo un lavoro e, nonostante la bella esperienza, ho nuovamente incontrato le mie paure. Mi sistemo di nuovo, passa un giorno, due operai e in lacrime esco di nuovo dal lavoro.
    Sono ancora sotto pressione da tutte le parti, chiedono, quando mi sistemerò, mio ​​marito, a quanto pare, sarà presto cacciato del tutto.
    Non ho i soldi per andare da uno specialista, la sensazione di un topo guidato, da un lato, questa paura stupida, dall'altro - i miei parenti, che stanno aspettando che io finalmente arato. (Fin dall'infanzia, tutte le storie dei genitori riguardavano il modo di lavorare, preferibilmente in diversi lavori).

    • Ciao, Elena.
      Per scoprire la causa provocatoria (paura del lavoro), dovresti trovare e comprendere la regolarità di ciò che sta accadendo. Tornando ai ricordi dell'infanzia, alle comunicazioni con persone vicine e alla società, è possibile rilevare la causa dello stato nevrotico. Questo può essere il timore di ricevere una valutazione negativa, che non permette di accettarsi così com'è. Cambiare l'attitudine al processo di lavoro stesso - supportati con questo atteggiamento: "chi non lavora non si sbaglia". Ammetti te stesso, il datore di lavoro, che devi adattare più tempo di una persona comune, perché sei molto nervoso e preoccupato della correttezza del lavoro. Da un lato, ti rassicurerà, d'altro canto, ti permetterà di trattare la gestione più delicatamente. Il periodo di adattamento - abituarsi al nuovo posto di lavoro è vissuto da ogni persona. E questo è naturale quando una persona sperimenta l'insicurezza in un modo o nell'altro. Questo è un processo psicologico e fisiologico complesso per abituarsi al nuovo ambiente, alla routine quotidiana, ecc. Il periodo di adattamento nel nuovo posto di lavoro dura da diversi mesi a un anno.
      Per aumentare la fiducia in se stessi, ascolta la formazione sulle abilità comunicative su Internet.
      Raccomandiamo di leggere:
      / samopoznanie /
      / samoregulyatsiya /
      / kak-stat-silnyim-duhom /

    • Elena, ho un problema simile. Dimmi come stai, sei riuscito a farcela?

      • Buona giornata) Sì, non pensavo che avrei dovuto farcela, ma ho trovato che, mentre sognavo di lavorare su Internet, ho incontrato gli stessi problemi, ma il pensiero che ero a casa, che queste persone non mi conoscevano, è stato in grado di ravvivare questo periodo di adattamento. Sì, e nessuno ha cercato di affrettarmi (società start-up), naturalmente, c'erano dei piani, ma potevo e potevo soddisfarli in un momento opportuno. Mi piace molto il lavoro, ho trovato nuovi amici e solo buoni colleghi. All'inizio ho lavorato, a dire il vero, fino alla sera, con la stessa convinzione che hai bisogno di arare. Ora, sei mesi dopo, ho iniziato a organizzare un normale regime. Per non dire che la paura è passata completamente. Se perdo questo lavoro, l'adattamento e la paura saranno nuovi, ma almeno so già dove andare.

  10. Benvenuto! Ho 25 anni. Scrivo con le lacrime: durante l'infanzia, mia madre mi diceva sempre che ero un fallimento, non c'era alcun senso del cattivo gusto da parte tua (,,, ero costantemente ferito, offeso). Ogni giorno mi diceva queste frasi. Costantemente deriso. Tutta la mia vita è una frase nella mia testa. Sto scrivendo e piangendo. Ma non ero così, ho sempre aiutato mia madre, e io stessa ho fatto tutto con i bambini per cucinare e pulire. Ora la mia vita adulta è sposata, grazie a Dio ho dato alla luce una bella ragazza. Ora voglio lavorare, ma non posso. Ho paura di lavorare, pensando costantemente, cosa succede se non ci riesco, non ho alcuna esperienza, come lavorerò lì? Scusa se ho un errore di ortografia. Aiutami per favore, voglio davvero lavorare.

    • Ciao, Aya. "Ho paura di lavorare, penso costantemente, ma cosa succede se non ci riesco" - Prendilo più facilmente: non funziona, non funzionerà - esci. Ma sarà per quello che personalmente ti lodi - superare la paura e avere un lavoro.
      Si consiglia di leggere e applicare i suggerimenti:
      / strah-neudachi /

  11. Qual è l'articolo giusto ... Sono stanco di sentirmi disgustato. Al momento sono nella fase dell'aggravamento .. Non giustifico in alcun modo la mia inerzia, ma ... almeno adesso smetterò di diffondere il marciume a me stesso che sono tale che non vivo nel nulla. Fin dall'infanzia ci sono state difficoltà nella vita, ma ho cercato di superarle al meglio. Ho finito la scuola molto bene, sono entrato all'università per la prima volta, ma dopo essermi allenato in precedenza ho dovuto superare le mie fobie, perché non ero sicuro di entrare subito dopo la scuola con una strana incertezza che non era giustificata. all'istituto c'erano problemi, ha lasciato l'università due volte, ma si stava riprendendo e si è laureata. Il diploma si è difeso bene. Si ispira. Ho preso un lavoro un po 'fuori profilo, ne ho avuto abbastanza per mezzo anno, grazie agli intrighi che sono sopravvissuti, avevano paura della competizione, non ho esperienza, con un buon potenziale, ma non c'era aiuto. Ok, ho ingoiato e sono andato a un altro lavoro, ancora una volta, la squadra femminile, come pensavo, andava d'accordo con quasi tutti. Non è stato facile, ma ci ho provato. Dopo alcuni anni, ho avuto un assaggio, ho cominciato a capirlo, l'incertezza è scomparsa, l'iniziativa e l'approvazione delle autorità sono apparse. All'improvviso il mio licenziamento a causa di una riduzione mi ha staccato da sotto i piedi. Licenziato senza spiegazione. Qualche anno dopo, la dirigenza cambiò e mi invitarono di nuovo ogni anno. Non potevo tornare laggiù ... Ho provato a lavorare in un paio di posti, ma ogni insuccesso mi ha immerso nello stress, trasformandomi in uno strano impiegato. Mi sono lasciato, inventando ragioni. Non pensavo che la mia abbreviazione TAK avesse un impatto sulla mia visione del mondo sui luoghi di lavoro successivi. Sono a casa ora. Mi irritano a casa e me stesso. Non cercherò nemmeno di arrivare da nessuna parte. Il solo pensiero mi mette in uno stato di orrore stupido e silenzioso. Ma soprattutto non digerisco gli psicologi ... .. cosa fare?

  12. Benvenuto! Grazie per le informazioni molto utili. In effetti, ogni secondo ora può dire di avere questa malattia. Compreso me. Ma nel mio caso il problema riguarda non solo il lavoro (professione), ma anche altre questioni, in particolare: affari interni, lezioni in una lingua straniera, cucito, cucina, comunicazione con un bambino. In generale, cosa avrei toccato, cosa non mi piacerebbe fare in un certo momento - non posso; non riesco nemmeno a farmi iniziare. Sospetto più gravi problemi di salute mentale. Ma non posso nemmeno costringermi ad andare da uno psicoterapeuta (c'è stato un tentativo infruttuoso con uno specialista molto rispettato nella nostra città).
    La mia domanda è: è possibile consultare (online o via email) con il proprio specialista?
    Grazie

  13. Ti consiglierei di fare yoga. Non so come possa accadere miracolosamente, ma funziona davvero, nel mio caso questa fobia mi sta avvelenando sin dall'infanzia e per tutta la vita. Per un anno ormai, mentre praticavo regolarmente lo yoga, notai che queste e molte altre paure cominciarono a scomparire gradualmente e cominciò ad apparire la fiducia in se stessi.

  14. Anch'io l'ho ... acquisito ... .. e tutto perché mi sembra di averlo elaborato. Ho vissuto a lungo lavoro, lavoro e lavoro. Tardi e nei fine settimana .. devi amare te stesso. Rispettare Questo è l'unico modo per sopravvivere. E non allontanarti completamente dal lavoro. E la cosa più terribile secondo me è che la squadra sia abituata ad essere amica di qualcuno. Disgustoso. Sussurra alle sue spalle Non posso partecipare a questo. Odio l'orrore. E questo è davvero spaventoso. Che ci siano brave persone in tutti i lavori. Solo persone che si rispettano e quindi non dicono cose cattive sugli altri. Non dovremmo trasformarci in animali. Mai per nessun denaro. Perdonami per questo grido dell'anima. Per troppo tempo, ha portato dentro se stessa.

  15. Abbastanza per caso mi sono imbattuto in questo articolo e sono rimasto semplicemente sbalordito di come tutto si incastri! Ora so cosa mi è successo! È iniziato 5 anni fa! Appena entrai in ufficio, la mia testa cominciò immediatamente a girare e apparve uno stato pre-inconscio che non passò durante tutta la giornata di lavoro! Ho dovuto smettere! Ora tutto è chiaro per me!

  16. Gente, queste sono le tue paure sul lavoro, questo è normale, non dovresti considerarlo una patologia. Il fatto è che le condizioni che vengono create sul lavoro nel loro insieme, dappertutto sono inizialmente ostili. Soprattutto nella moderna società borghese, quando tutti pensano solo a come guadagnare di più e, di norma, a spese degli altri. Allo stesso tempo, usare mezzi disonesti e ignorare i subordinati. In ogni lavoro sono necessari schiavi obbedienti. Lavorare bene ed efficientemente, e allo stesso tempo pagare loro un centesimo di stipendio. Qual è il segreto dei ricchi? Sì, per sfruttare il lavoro di altre persone. Pertanto, quando si tratta di soldi, le persone non si preoccupano, sono solo materiali di consumo per i datori di lavoro. Quando si ottiene un lavoro, si lavora per gli affari di qualcun altro, si riempiono le tasche al proprietario (datore di lavoro), e condivide le briciole dal tavolo del maestro sotto forma di un salario. Eppure il datore di lavoro impone un sacco di requisiti, per esempio, vogliono doti personali come: socievolezza, resistenza allo stress, energia, posizione di vita attiva, capacità di lavorare in modalità multitasking, per far fronte a grandi quantità di informazioni. In una parola, devi essere uno schiavo efficiente per un energizzante, con uno stile di vita attivo, e accontentarti di lavorare per un centesimo. Non so cosa consigliare, forse dovrei cercare di capire me stesso e capire quale lavoro è più tollerante per te, cosa potresti affrontare e cosa ti dà meno eccitazione e preoccupazione.

    • Sono d'accordo con te. Tutto ciò che hai scritto è vero. Sono salvato in questa situazione dalla fede in Dio. Vado in chiesa per la confessione e mi sostiene, mi calma. Penso che domani sarà migliore di adesso e che tutte le persone come me sono fatte della stessa materia. Non ho nulla da temere, li amo tutti. E la Bibbia dice "La tua bocca ti farà lavorare". Vuoi mangiare, inizi a lavorare e passerai tutte le fobie.

    • Nicholas, semplicemente fantastico come tutti gli scaffali. Ora quasi il 90 percento, ad eccezione dei dipendenti statali, lavorano per i proprietari privati. A loro davvero non interessa. Se solo avesse lavorato e realizzato un profitto. Ho sviluppato questa fobia gradualmente, il fatto è che sono davvero troppo responsabile e ho cominciato a caricarmi sempre di più, ma non posso semplicemente fare il mio lavoro male ... come dicono le persone. E ora mi è sembrato che non avessi tempo, temo che qualcosa sia stato fatto male. Ma dopo una terribile crisi ipertensiva, ho riconsiderato il mio atteggiamento, no, non ho lavorato alla leggera. Ma ho sempre un dialogo interiore con me stesso. Perché ne hai bisogno, posso fare tutto e farlo tranquillamente, ma non lo farò, quindi niente, il mondo non crollerà, aspetteranno. Ho smesso di fare il lavoro di qualcun altro, semplicemente non me ne accorgo, e un operaio incurante deve farlo da solo. Anche se dirò onestamente durante la cura della crisi, il dottore mi ha attribuito anvifen. Ora non lo bevo La cosa principale è capire da dove viene questa paura. Grande articolo

  17. IO SONO TU capisci tutti perfettamente come posso andare al lavoro, mi fa male la testa ogni giorno, il cuore batte, passo i miei sentimenti, mi dico ogni giorno, questa è una specie di inferno, non dormo di notte, ho già avuto uno psicologo, quindi ora provo senza psicologo , tutto nell'anima è stato smontato, disposto sugli scaffali. È TERRIBILE ANDARE AL LAVORO. Tutto è andato avanti fin dall'infanzia, ma i miei genitori lo negano, e sono scettici nei confronti degli psicologi, e rigorosamente, per caso, è successo tutto, sono arrivato da uno psicologo. QUESTI SONO TUTTI I PROGRESSI DEL MONDO, cose, telefoni, sesso QUESTA PERSONE SONO ANIMALI, si trattano in questo modo, quindi lo psicologo si confida solo con se stesso, poi i genitori si chiedono perché i bambini trattano i genitori in questo modo, vai da uno psicologo, IN SEGRETO! QUESTA È LA TUA VITA. PIACERE DELLA VITA DA PERDERE DALLE BANCHE PARENTALI. GENITORI stessi irragionevoli.

  18. Non so altre persone, ma quando dico * lavoro * o frase * ho bisogno di trovare un lavoro * solo dei sintomi elencati, vertigini, sudorazione, il battito cardiaco accelera, ma c'è qualcos'altro, a volte inizio a soffocare e quasi sempre inizia a farmi male la testa e c'è solo il desiderio di correre * ovunque guardino * come si suol dire.
    Per me lo spiego solo dalla delusione della vita e delle persone. Quante persone (anche i bambini sono persone) quando erano a scuola hanno dovuto affrontare una situazione in cui una persona ha fatto tutto bene, o ha risposto lì, e il suo insegnante ha iniziato a marcire, ha messo i voti bassi, e poi un'altra persona che non ha fatto nulla ha ottenuto buoni voti per clientelismo o per simpatia personale per una persona? Vuoi sapere dove i bambini stanno paralizzando? - la risposta è la scuola primaria e secondaria, abbiamo bisogno di un controllo maggiore per verificare gli insegnanti e non per la conoscenza, ma per il loro stato psicologico. Non sto parlando di una società in cui un non così individuale può entrare, e in futuro, grazie a tutto quanto sopra, un sociopatico.

    ZY L'apprendimento è lo stesso lavoro.

  19. Ciao, ora mi sono reso conto che non sono l'unico e che una tale malattia, come esiste ergofobiya. Credo che l'ergofobia sia ereditata perché ho sofferto di questi attacchi di panico sin dalla tenera età prima di esibirmi in pubblico. Sono scappato dall'asilo, quindi avevo paura di andare a lezione se fossi in ritardo. Con mia sorpresa, mi sono laureato al college per insegnanti e ho ricevuto un diploma, ma questi sono stati tempi dolorosi. È passato un anno da quando mi sono laureato all'università, ma non ho ancora un lavoro perché ho paura di unirmi a una nuova squadra e ho paura di apparire analfabeta e incapace di qualsiasi cosa.

  20. Ho lo stesso problema, due mesi fa ho finito i miei studi, per età dovrei lavorare per molto tempo, ma ho paura. I genitori e le persone care non capiscono, pensano che sto solo cercando una ragione per non essere risolta, ma non lo è. Voglio davvero trovare un lavoro e lavorare come una normale persona normale, come tutti i miei amici. Ma non posso sopraffare me stesso. Mentre presento questa intervista o giorno di prova, divento isterico. C'erano anche questi problemi nella scuola, anche lei aveva paura della pratica, ma in qualche modo si costringeva, forse capiva che non c'era alcuna responsabilità, perché - questa è solo una pratica. Ma il lavoro è diverso. Non so cosa fare. Depressione a causa di questo, ogni giorno sempre di più.

  21. Ho anche un tale problema, da bambino sono stato lasciato presto a casa da solo da 4-5 anni e ho sviluppato una grande responsabilità verso me stesso, dopo che mio fratello è nato, mi è stata aggiunta la responsabilità (lasciato a guardare) avevo 8 anni. La mia paura principale è che ho paura della responsabilità sul lavoro, che non sono in grado di sopportare ((e più importante è il lavoro, peggio è per me, comincio a non dormire, girando nella mia testa, non sto affrontando, dopo che il sogno se ne va, c'è un brivido e ho paura a causa della mancanza di sonno, posso stupido durante il giorno, comportarmi in modo diverso, e ora ho paura di non addormentarmi. Avevo 2 lavori in cui non avevo paura, perché non c'era responsabilità e il lavoro stesso era calmo e inizialmente mi ero allenato, quindi lavoravo tranquillamente lì. Il mio primo lavoro era un night shop, lì dovevo signore, ero preoccupato per il denaro e se ne andò, presumibilmente una grande responsabilità, rifiuto di rifiuto della fiducia, poi andai a lavorare come venditore come consulente, assolutamente nessuna responsabilità, specificamente rifiutato di lavorare alla cassa (consapevolmente rimuovendo la responsabilità), dopo essermi laureato all'università alla banca, all'inizio tutto andava bene, finché non ci è stato dato per insegnare il test, ero molto preoccupato che non avrei passato il test, non riuscivo a farcela e il sogno è scomparso, l'indagine ha litigato, pensato solo al sonno, non alla causa dell'insonnia, si è precipitato dai dottori, alla fine è andato via con lavoro presumibilmente bo leu, sono sveglio, tossina rinunciando di nuovo al desiderio. Poi ho ottenuto un nuovo posto, mi hanno immediatamente mandato ai corsi e mi hanno insegnato, ero calmo, non mi preoccupavo, il lavoro era calmo, non attivo, moderato, ci sono seduto per 8 anni, sono andato in maternità, so che devo andarmene, ma paure, paure che non riesco a sopportare, penso di non essere un super specialista che non sarò in grado di lavorare in un altro lavoro (((In generale, l'ultima goccia era un motivo, mio ​​marito mi chiamò per un'intervista attraverso i conoscenti, ero bravo, ma dopo di me Ho iniziato a capire che non potevo farlo, la responsabilità di mio marito è stata anche chiesta all'intervista Sto strisciando, e non ci lavoro, in generale i sintomi - il sonno era sparito, non mi chiamavano al lavoro, ma ora sono in nevrosi, in contraddizione ((((Sono andato dal medico, ma non sono andato, bevo teraligen, aiuta per 3 ore la testa è costantemente al lavoro, io so tutto e capisco tutte le radici e cosa dovrei fare, ma non voglio rinunciare alla voglia di trovare un nuovo lavoro, forse c'è uno specialista qui, che mi dirà, ho bisogno di guardare la paura negli occhi, o mentre aspetto e vado da uno psicoterapeuta?

  22. Benvenuto! Ho anche questo problema. Dopo questo articolo, mi sono reso conto che il mio ergofobiya esiste fin dai giorni di scuola, quando la nostra classe era disgustosamente non amichevole. E quando sono andato alla lavagna sono stato abbracciato da un terribile allarme che ora sembrerei stupido, che tutti avrebbero riso di me ad ogni errore, che non avevo imparato qualcosa e non lo sapevo. Oltre alla scuola, ho studiato alla scuola di musica. L'insegnante era uno stile autoritario di apprendimento, poteva urlare, dare uno schiaffo alla tastiera. Avevo paura, non volevo studiare lo strumento, ma per questo non ho studiato a casa, e quando sono arrivato alle lezioni ha dovuto imparare di nuovo tutto con me. Ma ci sono ancora andato, perché i genitori continuavano a dire "non lascerai la scuola di musica, abbiamo speso così tanti soldi!" Poi dal 9 ° grado ho deciso di lasciare la scuola rapidamente a causa di avversione per i compagni di classe, poi l'insegnante di musica ha deciso che avrei dovuto andare al music college all'insegnante di musica, I senza esitazione, d'accordo con lei. Un'altra fobia è iniziata al college - la paura del palcoscenico, il pubblico, pensando sempre a COSA pensano di me - "cosa diranno e come reagiranno?". Uno stato di panico è una sensazione terribile e dolorosamente familiare che non riesco a sopportare da sola fino ad oggi.
    Ora, quando cerco un lavoro, ho sempre paura di quello che non so, non ce la farò, che probabilmente non sto facendo tutto come dovrebbe, e non potrò ricordare tutto. E il lunedì per andare a lavorare come direttore musicale all'asilo. E ora non dormo la notte, sogno quei momenti che temo e non so. Non c'è esperienza, così così capacità, panico di nuovo ...

    • Ciao, Rosalia. Bevi tinture calmanti e sintonizzati sul fatto che puoi far fronte e trasferire adeguatamente il primo giorno lavorativo. Puoi perdere qualche repertorio musicale di scuola materna per calmare la tua anima.

    • Rosalia, buonanotte, per favore scrivi come hai affrontato la fobia, ho le stesse paure

  23. È possibile far fronte all'ergofobiya, se è già in una forma altamente trascurata? Le prime manifestazioni iniziarono (4 anni fa) con un trasferimento in una nuova squadra, poi una grave malattia della madre (osservazioni sul lavoro) e la sua morte. Di conseguenza - una riduzione. La ricerca di un nuovo lavoro non ha portato il successo. Quindi la grave malattia del fratello minore è la sua morte. Sto cercando di sistemarmi di nuovo, ma non posso. Dopo il prossimo fallimento - quasi smesso di dormire. Costante paura che qualcosa di terribile dovrebbe accadere. Ho paura di comunicare con le persone, quasi mai uscire di casa.

    • Galina, tutto dipende dal tuo desiderio di guarire, quindi raccomandiamo di non ritardare e cercare aiuto da uno psicoterapeuta.

      • Sì, vai da uno psicologo intelligente. Non puoi vivere con quello. E forse non c'è paura del lavoro, cioè la paura che accada qualcosa di terribile. Solo questa fobia è mescolata con le paure legate al lavoro. Pertanto, è spaventoso cercarne uno nuovo, e una volta trovato, queste paure saranno proiettate ... In generale, il tuo percorso è solo per uno psicologo. Non prendere il tempo per questo. È nel tuo interesse

    • Ciao, ho una situazione simile, ho lavorato come autista di camion dopo che ho avuto un incidente, e sulla mia macchina, dando un sacco di soldi alla vittima. Una settimana dopo, la madre è morta, ha avuto paura di guidare qualsiasi tipo di auto. Cerco di ottenere un lavoro nella stessa posizione e al momento ho bisogno di andare da qualche parte, mi rifiuto bruscamente di trovare un centinaio di motivi, dopo di che sono licenziato e di nuovo in cerca di lavoro. Mio figlio sta crescendo, la mia famiglia ha bisogno di soldi. Ma una moglie lavora, perché il lavoro nella nostra città è molto, molto brutto. Capisco che questo non può più continuare, ma non posso fare nulla. Non so cosa fare e dove girare, perché non ho nemmeno i soldi per uno psicologo.

Lascia un commento o fai una domanda ad uno specialista

Una grande richiesta a tutti coloro che fanno domande: prima leggi l'intero thread dei commenti, poiché, molto probabilmente, c'erano già domande e risposte corrispondenti da uno specialista sulla tua situazione. Le domande con un numero elevato di errori di ortografia e altri errori, senza spazi, punteggiatura, ecc. Non saranno prese in considerazione! Se vuoi avere una risposta, preoccupati di scrivere correttamente.