aggressività

aggressività della foto L'aggressività è una caratteristica stabile del soggetto, che riflette la sua tendenza al comportamento, il cui scopo è di danneggiare il mondo esterno o un'espressione di rabbia, rabbia diretta verso oggetti esterni. Gli psicologi affermano che l'aggressività non era inerente all'umanità fin dall'inizio e che i bambini imparano un modello di comportamento aggressivo fin dai primi giorni della loro vita.

L'aggressività dalla lingua latina significa attaccare e caratterizzare il tratto di personalità, che preferisce l'uso di metodi violenti per raggiungere i loro obiettivi.

Ragioni di aggressività

Le caratteristiche personali che influenzano lo sviluppo dell'aggressività umana sono le seguenti:

- una tendenza all'impulsività;

- pensosità, distrazione;

- suscettibilità emotiva, nonché sensazione di vulnerabilità, insoddisfazione, disagio;

- attribuzione ostile, intesa come valutazione, nonché interpretazione di intenzioni, azioni aggressive.

L'aggressività nelle persone si nota con una serie di disturbi nervosi e mentali.

Le cause dell'aggressività umana sono: vari tipi di conflitti, problemi intimi, abuso di alcol, droghe psicotrope, droghe narcotiche, una vita personale disordinata, problemi personali, un sentimento di solitudine, traumi psicologici, educazione rigorosa, visione di thriller, superlavoro e anche rifiuto del riposo.

Il termine "aggressivo" in relazione agli atleti ha iniziato ad essere usato come una caratteristica, il che significa perseveranza nel superare gli ostacoli, nonché attività nel raggiungimento degli obiettivi.

Segni di aggressività

L'aggressività si esprime in aspetti come conflitti, dominanza, mancanza di cooperazione sociale.

I segni dell'aggressività di una persona si manifestano in un modo doloroso di percepire se stessi con le persone circostanti.

I segni di aggressività nei bambini sono le loro azioni fisiche: sbattere le porte, cercare di battere gli altri, strappare, mordere, rovinare le cose con rabbia, battere i piatti.

Tipi di reazioni aggressive Questionario Bass Darky:

- aggressività fisica, caratterizzata dall'uso della forza fisica contro altre persone;

- aggressività indiretta, caratterizzata da una rotonda indirizzata verso altre persone o non diretta verso nessuno;

- irritazione, caratterizzata dalla volontà di mostrare sentimenti negativi con leggera eccitazione (maleducazione, temperamento);

- negatività, caratterizzata dal modo di comportarsi dell'opposizione (dalla resistenza passiva alla lotta attiva);

- risentimento, segnato dall'invidia, così come odio verso gli altri per azioni immaginarie e reali;

- sospetto, che è caratterizzato da diffidenza, cautela nei confronti di persone che presumibilmente pianificano e recano danno;

- senso di colpa, espresso nella possibile convinzione del soggetto di essere una persona cattiva, di aver commesso cattive azioni e, a tale proposito, di provare rimorso;

- aggressività verbale, che si esprime in sentimenti negativi (urla, urla, minacce, maledizioni).

Aggressività negli uomini

L'aggressività passiva negli uomini è caratterizzata dal rinvio dei casi e dall'indecisione prima di prendere decisioni importanti. Tali uomini non sono responsabili, estremamente sprezzanti delle scadenze e non mantengono le promesse. Questo tipo è alla ricerca di qualsiasi pretesto per una lite con la famiglia, mantenendo una distanza e non consentendo spazio personale. Il motivo è la paura della dipendenza, quindi l'uomo, quindi, affronta la paura da solo, sta cercando di gestire e comandare gli altri. Un uomo del genere non ammette i suoi errori, ma incolpa solo le circostanze che lo circondano, chiedendo di trovare i responsabili.

La ragione di questo comportamento è l'atmosfera sociale e familiare, in cui rimangono in silenzio sui loro desideri e bisogni, considerando questa una manifestazione di egoismo. A livello inconscio, tale educazione instilla l'idea che volere qualcosa per te sia sbagliato e inaccettabile in linea di principio.

L'aggressività passiva negli uomini è corretta solo da un atteggiamento calmo e gentile e da una spinta graduale verso il modello di comportamento desiderato.

L'aggressività negli uomini differisce nei suoi atteggiamenti dall'aggressività femminile. Gli uomini ricorrono spesso a una forma aperta di aggressività. Non sono preoccupati per l'ansia, la colpa, è importante per loro raggiungere il loro obiettivo, quindi l'aggressività agisce come una sorta di modello di comportamento.

La maggiore aggressività negli uomini è caratterizzata dalla mancanza di una cultura del comportamento, una dimostrazione di fiducia, la loro forza e indipendenza.

L'aggressività associata all'eccitazione sessuale è un attacco o una serie di atti violenti tra partner sessuali. L'aggressività è l'opposto delle relazioni amorevolmente erotiche. Gli individui provano piacere erotico dall'aggressività sessuale (masochismo, sadismo, sadomasochismo).

I concetti psicologici forniscono una tale spiegazione per l'apparizione dell'aggressività sessuale: nasce come risultato della frustrazione vissuta, cioè delle aspettative ingannate nell'ottenere soddisfazione. Questo non si applica solo ai desideri o ai bisogni intimi. L'aggressività è dovuta alla natura compensativa. Ad esempio, la ripetizione o la continuazione della violenza passata o la prova della violenza praticata in altre aree.

Gli studi in questo settore confermano che l'abuso sessuale brutale, così come il pestaggio delle donne da parte degli uomini, si verificano spesso tra quegli strati in cui una donna è discriminata e oppressa, si trova in una posizione dipendente. Allo stesso tempo, la maggior parte dei clienti delle prostitute che amano il sadomasochismo sono uomini degli strati superiori, che realizzano così un'aggressione graduale.

Aggressività nelle donne

Le donne usano un'aggressività psicologica implicita, si preoccupano del rifiuto che la vittima può avere. L'aggressività nelle donne si nota con scoppi di rabbia per alleviare lo stress nervoso e mentale.

Una maggiore aggressività si osserva nelle donne anziane ed è dovuta a manifestazioni di demenza in assenza di altri tratti negativi e ragioni di tale comportamento. Una maggiore aggressività nelle donne è caratterizzata da un cambiamento nei tratti caratteriali in una direzione negativa.

L'aggressività nelle donne è provocata da tali fattori:

- insufficienza ormonale, congenita, provocata dalla patologia nello sviluppo iniziale;

- esperienza emotiva negativa dall'infanzia (abuso, abuso sessuale);

- patologie mentali ( schizofrenia );

- relazioni ostili con la madre e lesioni mentali dei bambini.

Aggressività nei bambini

Cause dell'aggressività dei bambini: convinzione e rifiuto degli adulti; emozioni distruttive del mondo interiore, con le quali il bambino non è in grado di farcela da solo. E l'incomprensione e l'ignoranza delle cause dell'aggressività nei bambini portano a un'ostilità aperta negli adulti.

Come rimuovere l'aggressività nei bambini?

Quando si lavora con bambini aggressivi, l'educatore e lo psicologo dovrebbero essere sensibili ai problemi interni. L'aggressività nei bambini viene rimossa dall'attenzione positiva dell'adulto al mondo interiore del bambino.

Solo l'attenzione positiva e l'adozione di una personalità aggressiva da parte di uno psicologo, un educatore, un genitore o qualsiasi altro lavoro correttivo saranno ridotti a zero e il bambino molto probabilmente perderà fiducia nello psicologo e mostrerà resistenza nel lavoro futuro.

È importante che tutti coloro che lavorano con questa categoria di bambini tengano conto della posizione non valutativa. Questo significa non fare commenti di valutazione di questo tipo: "non ci si può comportare così", "non dire nulla di buono". Questi commenti allontaneranno i bambini da te e non aiuteranno a stabilire un contatto.

Correzione dell'aggressività nei bambini in età prescolare

L'aggressività dei bambini è eliminata dai seguenti principi e lavori correttivi:

- stabilire un contatto con il bambino;

- Inestimabile percezione della personalità, nonché l'adozione di essa nel suo insieme;

- atteggiamento rispettoso nei confronti della personalità del bambino;

- un atteggiamento positivo nei confronti del mondo interiore.

Vorrei notare le indicazioni del lavoro correttivo con l'aggressività dei bambini:

- allenarsi nelle capacità di controllo e gestire la propria rabbia;

- abbassare il livello di ansia personale;

- lo sviluppo dell'empatia , la formazione della consapevolezza delle proprie emozioni e dei sentimenti delle altre persone;

- sviluppo di un'autostima positiva.

Esercizi di riduzione dell'aggressività:

1. Conoscenza. Fammi vedere il tuo nome.

I bambini chiamano il loro nome e escogitano un movimento inventato.

2. Il gioco "Magic Balls".

Obiettivo: alleviare lo stress emotivo.

I bambini sono in cerchio (seduti, in piedi). Un adulto chiede loro di chiudere gli occhi e di fare una "barca" dalle loro mani. Lo psicologo mette una palla colorata nelle mani di tutti i bambini, quindi chiede di scaldarlo o cavalcarlo, dargli parte della carezza, calore, respiro su di lui. Si suggerisce inoltre di aprire gli occhi e guardare la palla, parlando dei sentimenti emersi durante l'esercizio.

3. Il gioco "Good Ghosts".

Scopo: insegnare a schizzare via la rabbia accumulata in una forma accettabile.

L'ospite si offre di interpretare il ruolo di buoni fantasmi, che sono un po 'ruffiani e si spaventano a vicenda. Al comando dell'ospite, i bambini piegano i gomiti mentre allargano le dita ed emettono un suono "u" o qualsiasi altro suono con una voce forte e spaventosa.

4. Disegniamo l'atmosfera.

Scopo: espressione del tuo umore nella foto.

La discussione sui disegni include l'ipotesi di dove sia l'umore.

5. Gioco: "Il drago si morde la coda".

Scopo: alleviare la tensione, condizioni nevrotiche, paure.

Suoni divertenti di musica, i bambini stanno uno dietro l'altro, tenendosi saldamente per le spalle.

Il primo bambino è la "testa di drago" e l'ultimo è la "coda di drago". La prima "testa di drago" del bambino sta cercando di afferrare la "coda" e, a sua volta, la schiva.

6. Gioco: "My good parrot".

Scopo: sviluppare un senso di elefotismo, nonché la capacità di lavorare insieme in un gruppo.

I bambini sono in cerchio. Lo psicologo dice: un pappagallo è arrivato e vuole giocare con i bambini. Devi pensare a ciò che deve essere fatto per rendere il pappagallo come noi a una festa, e sicuramente volerà di nuovo da loro. Lo psicologo dà ai bambini un pappagallo - un giocattolo, offrendo di accarezzare, parlare gentilmente, accarezzare.

7. Gioco: "Macchie".

Scopo: rimozione dell'aggressività, paure, sviluppo dell'immaginazione.

Preparare fogli bianchi di carta guazzo. I bambini assumono sul pennello la vernice del colore che vogliono dipingere una macchia. Su un foglio di carta bianco, i bambini schizzano il loro colore e piegano il foglio a metà, ma in modo che la macchia faccia un'impronta sulla seconda metà del foglio.

Spiegano il foglio e cercano di capire che aspetto ha la macchia. Se lo si desidera, è possibile completare la macchia.

8. Rilassamento "Sul cloud".

Scopo: rimozione dello stress emotivo e fisico.

9. Esercizio "Sono un filo d'erba".

Scopo: insegnare ai bambini ad esprimere i loro sentimenti.

I bambini si immaginano un filo d'erba che vola nel vento.

10. Gioco: "Due galletti litigavano".

Obiettivo: alleviare la tensione muscolare, scarico emotivo.

Alla musica allegra, i bambini si muovono in modo irregolare e spingono leggermente le spalle.

11. Gioco: The Centipede

Scopo: insegnare ai bambini come interagire con i loro coetanei, per contribuire all'unità della squadra dei bambini.

I bambini (5-8 persone) si alzano, aggrappandosi alla vita in avanti. Il comando del leader suona e il "Centopiedi" si sposta in avanti, poi si accovaccia, striscia tra gli ostacoli, salta su una gamba sola. Il compito principale non è quello di rompere la singola "catena", e di mantenere il "Centopiedi".

12. Giochi da tavolo comuni.

Scopo: sviluppo dell'attenzione, capacità di concentrazione, capacità di interagire senza conflitti.

13. Gioco: "Cat".

Scopo: stabilire un atteggiamento positivo, alleviare la tensione emotiva e muscolare.

I bambini sono sul tappeto. Suona musica calma, i bambini escono con una fiaba su un gatto e mostrano come il gatto si crogiola al sole, lavandosi, allungandosi, graffiando il tappeto con i suoi artigli.

14. Gioco: "Kick".

Obiettivo: scarica emotiva, nonché la rimozione della tensione muscolare.

Il bambino si trova sul tappeto (giace sulla schiena). Le gambe sono aperte liberamente. Lentamente, inizia a calciare e toccare il pavimento con tutto il piede. Le gambe si alzano in alto e si alternano. Ad ogni calcio con il piede, il bambino dice "no", aumentando l'intensità del colpo.

15. Il gioco "Mettiti insieme".

Scopo: insegnare ai bambini a trattenersi.

Spiega ai bambini che quando hanno emozioni spiacevoli: irritazione, rabbia, desiderio di colpire, è possibile "mettersi insieme" e fermare le loro emozioni. Per fare questo, fai un respiro profondo e poi espira (più volte). Quindi ci raddrizziamo, chiudiamo gli occhi e contiamo fino a 10, sorridiamo, apriamo gli occhi.

16. Il gioco "Fortezza".

Scopo: il gioco consente ai bambini di essere aggressivi in ​​modo giocoso. Di interesse è la diagnosi: chi sceglierà chi nel team.

I bambini su richiesta dei ragazzi sono divisi in due squadre. Le squadre costruiscono una fortezza per se stesse (dal costruttore). A comando, una squadra difende la fortezza e un'altra tempesta. Armi: palline, palloni gonfiabili, peluche.

17. Il gioco "Rakvlya".

Scopo: alleviare la tensione e fornire energia distruttiva.

Al bambino viene offerto di raggrinzire, strappare, calpestare la carta e fare tutto ciò che vuole con essa, quindi gettarlo nel cestino.

18. Il gioco "Zoo".

Obiettivo: aiuta ad alleviare lo stress.

I bambini sono invitati a "trasformarsi" in animali a volontà. Inizialmente, i bambini si siedono sulle sedie - "gabbie". Ogni singolo bambino raffigura l'animale selezionato, mentre altri cercano di indovinare chi sta mostrando. Quando tutti "riconoscono" tutti, le sedie - le gabbie vengono liberate e gli "animali" - i bambini escono per saltare, correre, ringhiare, gridare.

19. Gioco: velcro.

Scopo: alleviare la tensione muscolare, unire il gruppo dei bambini.

Tutti i bambini si muovono, saltano, corrono per la stanza, e i due bambini, tenendosi per mano, cercano di catturare i loro coetanei, dicendo: "Sono attaccamento con velcro, voglio prenderti." Chi l'ha catturato, "Velcro" prende la mano e la attacca alla loro compagnia. Dopo che tutti i bambini diventano velcro, tutti i bambini ballano in cerchio per calmare la musica.

20. Esercizio "Cam".

Scopo: spostare l'aggressività e esercitare il rilassamento muscolare.

Durante il gioco, diamo qualsiasi piccolo giocattolo alla mano del bambino e gli chiediamo di stringere forte il pugno.

Tenendo stretta la camma e aprendola, vediamo un bellissimo giocattolo sul palmo.

21. Gioco: "Complimenti".

Scopo: aiutare i bambini a vedere i loro aspetti positivi personali, oltre a sentire che sono accettati e che altre persone li apprezzano.

Il gioco inizia con le parole: "Mi piaci ..." Il bambino racconta questa frase a tutti i partecipanti al gioco, sia adulti che bambini. Anche altri partecipanti fanno complimenti a tutti gli altri. Dopo il gioco, dovresti discutere di come si sono sentiti i partecipanti, che hanno scoperto di se stessi, se gli piaceva giocare e dire complimenti.

Trattamento aggressivo

Come affrontare l'aggressività? L'autoregolamentazione aiuta a combattere l' aggressività. Usa efficacemente il sistema di punizioni e ricompense quando agisci personalmente come oggetto, oltre che come insegnante. Come punizione, usa privarti di determinati benefici e puoi ricompensarti con il tuo piacere preferito. Sono efficaci azioni per modificare l'atteggiamento personale nei confronti della situazione.

Come ridurre l'aggressività? Se compaiono rabbia e primi segni di aggressività, fermati. Cerca di uscire da questa situazione o di essere distratto. Chiudi gli occhi, conta fino a dieci, attira mentalmente dell'acqua in bocca quando parli con una persona fastidiosa. È possibile che ciò ti protegga da manifestazioni di inutili aggressioni.

Ci sono sempre state e rimarranno cose che non sei in grado di cambiare o rimuovere dalla tua vita. Puoi arrabbiarti con loro, ma c'è un altro approccio: prova ad accettarli e inizia a trattarli con calma. È molto importante prevenire l'affaticamento cronico, poiché è alla base di irritabilità e aggressività. Al primo segno di stanchezza cronica, concediti una pausa (prenditi un giorno di riposo, prenditi del tempo libero).

Una persona diventa malvagia e aggressiva con insoddisfazione cronica della sua vita. Affinché l'aggressività lasci la tua vita, dovresti apportare cambiamenti positivi ad essa. Sii attento a te stesso e cerca di vivere per il tuo piacere, poiché una persona contenta è più spesso equilibrata e calma di una persona contenta.

Visualizzazioni: 32157

7 commenti per "Aggressività"

  1. Benvenuto! Per favore aiutatemi. Con la seconda gravidanza sono diventato molto aggressivo, semplicemente incredibile. Tutto intorno a me, specialmente mio marito, mi dà fastidio. Qualunque cosa dica o faccia, tutto è criticato da me, tutto è sbagliato e tutto è sbagliato. L'ultima volta che non riesco affatto a controllarmi, mi lancio i pugni. La cosa peggiore è che questo accade con i bambini, ma non riesco a smettere quando arriva un momento del genere. Si intensifica con me prima delle giornate delle donne, dopo le mestruazioni divento più calmo, più frenato. A cosa può essere collegato questo comportamento e a chi dovrei rivolgermi per chiedere aiuto? Personalmente capisco che il mio comportamento danneggia tutti, specialmente i miei figli. Durante l'allattamento al seno il secondo figlio (fino a 10 mesi), era anche notevolmente più calma, non c'era tale aggressività. Mio marito ha anche notato che quando abbiamo una crisi finanziaria in famiglia (succede che non ci sono soldi), anch'io divento furioso. Il suo lavoro è variabile. È spesso, è vuoto e ho sempre paura che ci siano fondi sufficienti per vivere.
    La mia relazione con i miei genitori non funziona, per tutta la vita ho sognato di avere un alloggio separato e di non rivedere mai più la casa, la odio e basta. Ora questo sogno è diventato realtà, abbiamo il nostro appartamento, non comunico con mia madre. Mi hanno educato molto crudelmente, mia madre mi ha portato costantemente fuori di casa, a volte non mi lasciavano nemmeno mangiare per qualche cattiva condotta, questo è un tale metodo di educazione, ho persino dovuto passare la notte in strada. Penso che mi preoccupo ancora di tutto. Non voglio mantenere relazioni con i miei genitori, ma a volte devo comunicare. Ogni comunicazione per me non è gioia, ma coazione. Non li chiamo io. Ora nel mio cuore mi sento come se non amassi nessuno, nemmeno me stesso. Mi odio per un simile comportamento, ma non posso farcela in alcun modo. Il bambino più grande è costantemente malato, abbiamo combattuto un raffreddore cronico per due anni ormai, il bambino più giovane ha una lussazione bilaterale delle articolazioni dell'anca, è stato in un cast per 6 mesi, è stato solo un mese da quando sono stati tolti, ecco perché è in ritardo nello sviluppo. Mio marito aiuta un po ', lavora quasi sempre, arriva quando i bambini dormono già, sono solo tutto il giorno con loro. Non ho tempo per gli amici, raramente comunichiamo, tutte le famiglie hanno figli, preoccupazioni, affari. Non so a chi rivolgersi, a quale medico. Penso di avere un malfunzionamento ormonale, ma finora non ci sono fondi sufficienti per l'analisi. Per favore, consiglia da dove iniziare il trattamento, perché ho bisogno di essere trattato in modo chiaro, è impossibile vivere così, ed è impossibile rovinare la vita degli altri. Il marito dice che lo adora, quindi spero che prima o poi affronteremo questo problema. Grazie in anticipo

    • Ciao Alina. Data la tua situazione, non è consigliabile rimandare un viaggio dal medico. Inizia con un medico di medicina generale e ti verrà dato un esame completo.
      Raccomandiamo la glicina farmacologica, aiuta con lo stress emotivo, ha un effetto calmante sul sistema nervoso centrale.

  2. Ciao Il bambino ha 3 anni. All'età di 2,5 anni, ha iniziato a mostrare aggressività verso altri bambini, poteva colpire, spingere, ecc. Senza motivo e ha iniziato a dire ai suoi cari "Ti ucciderò, ti brucerò ..." anche senza motivo. Gli piace ferire un'altra persona. Non mostra pietà e compassione se una persona è ferita. Sebbene il bambino sia ben sviluppato sia fisicamente che mentalmente, capisce che si sta comportando male: la situazione in famiglia è buona, calma, è l'unico e amato bambino. Tuttavia, noi, ad es. i genitori, le nonne sono disturbate dal suo comportamento. È nato sano, buona eredità. Quali malattie possono causare aggressività in un bambino? E come ci relazioniamo a questo e cosa fare? Grazie in anticipo per la tua risposta. Saluti, Natalya.

    • Ciao Natalya. L'aggressività non motivata di un bambino può essere causata da malattie somatiche e cromosomiche, che portano alla rottura del cervello, nonché a un ritardo nello sviluppo mentale e psicomotorio, alterazione della socializzazione, iperattività, aumento dell'eccitabilità nervosa, carenza di intelligenza e attenzione.
      Ma spesso i genitori stessi creano una ragione per l'aggressività del bambino, ad esempio la custodia eccessiva e un eccesso di attenzione o, al contrario, la loro assenza.
      Pertanto, solo in alcuni casi richiede un trattamento specializzato volto a sopprimere le emozioni negative. In questi casi è obbligatoria la consultazione di uno psicologo e neuropsichiatra.
      Il tuo bambino è ora in un periodo di crisi di 3 anni - fa dei tentativi per scoprire cosa è permesso, usa vari metodi per raggiungere i suoi obiettivi, qualunque cosa, usando l'aggressività. Se la situazione non cambia in meglio nel tempo, visita uno psicologo infantile con il bambino.

  3. Benvenuto! Mio figlio ha 5 anni. Al momento, non posso definirlo un bambino particolarmente aggressivo, ma abbiamo un periodo difficile alle spalle, legato alla nascita di un fratello minore, quando l'aggressività era molto pronunciata. Al momento, questo è ciò che mi preoccupa. In situazioni in cui è molto turbato (qualcosa non è andato secondo il suo piano, devi fare qualcosa che davvero non vuoi, ecc.), Può calpestare i suoi piedi, gridare, ma ogni tanto dirige l'aggressività verso se stesso: “Sono cattivo! Sono stupido! Devo essere ucciso, seppellito, me ne sarò andato e ti divertirai senza di me! ” Può persino colpirti in faccia. All'inizio ci ha spaventato moltissimo, non potevo nascondere la mia eccitazione, gli ho chiesto di stare zitto, di smettere. L'ha preso rapidamente e ora, mi sembra, sta cercando di sbilanciarci con questo. Ora stiamo già cercando di non reagire violentemente, verbalizzando i suoi sentimenti, discutendo su come risolvere il problema, chiarendo che esistono modi più efficaci per affrontare il disturbo rispetto a quello che ha scelto. Lo calma. Tali esplosioni si verificano meno frequentemente e, come ho detto, ora sempre più spesso mi sembra un tentativo di manipolarci piuttosto che una rabbia grave. Dicci come comportarci con noi per aiutare il bambino a rifiutare l'autoaggressione. Comprendiamo cosa si trasforma in auto-aggressione nella vita adulta, quindi vogliamo davvero che il bambino si divida una volta per tutte con questo modo di scaricare. Descriverò le caratteristiche della nostra famiglia per un quadro più completo: mio figlio proveniva da bambini in difficoltà, dopo la sua nascita ero depresso, mi sono preso cura di me stesso e mio marito mi ha aiutato la sera. Sfortunatamente siamo entrambi in controllo, irascibili, perdiamo facilmente la calma, quindi ci sono state molte urla e punizioni fisiche. Inoltre, non c'era unità nell'istruzione. Sfortunatamente, non siamo genitori di Dio, ma, fortunatamente, stiamo pensando, leggendo e lavorando su noi stessi. SOLO il comportamento del bambino è stato criticato e mai lui stesso. MAI lo abbiamo chiamato cattivo, ecc. Fin dalla prima infanzia, tutti i loro sentimenti vengono discussi con rispetto, ai bambini viene dato molto tempo, rispondiamo a qualsiasi domanda in una lingua accessibile e vengono discussi tutti gli argomenti che li riguardano. L'atmosfera della casa è ora abbastanza calma e amichevole, i rapporti tra noi (i genitori) sono buoni, i conflitti sono rari e di breve durata, i metodi e gli obiettivi dell'educazione sono più coerenti. Naturalmente, questo si è riflesso molto bene in nostro figlio. Vorrei fare di più per instillare nel bambino modi socialmente accettabili di schizzare l'aggressività e aiutare ad abbandonare la direzione dell'aggressività su me stesso. Non vedo l'ora di ricevere commenti e consigli.

    • Ciao Maria L'autoaggressione nasconde le esperienze delle briciole, quindi continua a fare tutto il possibile per comprenderle e aiutare a prevenire un possibile aumento delle emozioni negative.
      È anche necessario che il bambino aumenti costantemente l'autostima, lo lodi, lo incoraggi, non si confronti con nessuno degli altri bambini. Amare assolutamente. È importante controllare la tua comunicazione personale con il bambino, non vergognarti di lui, comunicare con lui in modo bonario e non sviluppare sentimenti di colpa in lui.
      "Qualcosa non è andato secondo il suo piano, devi fare qualcosa che davvero non vuoi" - Conoscere le caratteristiche del bambino, aiutarlo e fare insieme ciò che non vuole. Deve vedere che verranno sempre in soccorso, capire, aiutare nell'attuazione dei suoi piani. È necessario fare i conti con i desideri del figlio, è piccolo, ma già una personalità ed è molto difficile per lui controllare le proprie emozioni. Dopotutto, puoi rimandare per un po ', qualcosa che non vuole fare, forse il bambino ha lavorato troppo e questo provoca autoaggressione.
      "Tali esplosioni si verificano meno frequentemente e, come ho detto, ora sempre più spesso sembra che stia cercando di manipolarci, piuttosto che una rabbia grave." - Quindi il bambino non ha abbastanza del tuo amore e attenzione, puoi solo ottenere ciò che vuoi lanciando una collera, quindi la madre parlerà.
      "Quindi c'erano molte urla e punizioni fisiche." - Quali sono le punizioni, perché il bambino ha solo cinque anni. Il bambino deve essere amato e devi criticare te stesso per non possederti in una situazione difficile.
      Non dovrebbero esserci conflitti nella famiglia (tra genitori), e quindi la questione dell'autoaggressione infantile scomparirà nel tempo da sola.
      "Vorrei fare di più per instillare nel bambino modi socialmente accettabili di esplodere l'aggressività e aiutare ad abbandonare la direzione dell'aggressività verso me stesso". - Se noti che il bambino è insoddisfatto di qualcosa ed è pronto per azioni aggressive, quindi distralo e offrigli, ad esempio, disegnando , un gioco che aiuterà a riversare l'energia accumulata.
      Continua a lavorare su te stesso, sulle relazioni familiari, sul bambino, come una spugna assorbirà solo il meglio dai genitori.
      Scrivi il ragazzo per i tipi di potere di lotta o cosa gli piacerà. Dovrebbe avere piccoli traguardi personali, di cui sarà orgoglioso, e tu ammiri.

      • Grazie mille per il consiglio! Abbiamo abbastanza autocritica e il desiderio di crescere i bambini felici, quindi continueremo a migliorare il clima della famiglia. Inoltre, i nostri sforzi portano a risultati notevoli.

Lascia un commento o fai una domanda a uno specialista

Una grande richiesta a tutti coloro che fanno domande: leggi prima l'intero ramo dei commenti, perché, molto probabilmente, in base alla tua o simile situazione, c'erano già domande e risposte corrispondenti di uno specialista. Le domande con un gran numero di errori ortografici e di altro tipo, senza spazi, segni di punteggiatura, ecc. Non saranno prese in considerazione! Se vuoi ricevere una risposta, prenditi la briga di scrivere correttamente.